Etf – I primi due sulla volatilità dei tassi d'interesse europei

A
A
A
Avatar di Fabio Coco 30 Aprile 2009 | 15:30
DB X-Trackers ha emesso sulla borsa tedesca, due Etf unici e collegati, seppur in maniera differente, alla volatilità dei tassi d’interesse europei. Il primo ne è positivamente influenzato, mentre, il secondo, è un indice short che guadagna dal decrescere della volatilità dei tassi.

In data 23 aprile, DB X-Trackers ha emesso su Deustche Boerse, i primi due Etf collegati all’andamento della volatilità dei tassi d’interesse. I due strumenti si basano sugli indici di volatilità di Deutsche Bank: si tratta del Deutsche Bank Euro Interest Rates Volatility Total Return Index e del Deutsche Bank Euro Interest Rates Volatility Short Total Return Index. Il lancio di questi due fondi armonizzati UCITS III offre, per la prima volta, la possibilità di esporsi alla volatilità dei tassi d’interesse europei tramite un unico Etf. Deustche Bank si aspetta che questi strumenti troveranno gradimento presso fondi, società, assicurazioni e banche, alla ricerca di tale esposizione non attraverso il ricorso dei soliti strumenti derivati.

La differenza tra i due indici è basata su come questi si espongono alla volatilità dei tassi d’interesse europei. Infatti, il rendimento del primo indice è positivamente influenzato da un aumento della volatilità dei tassi europei, mentre, il secondo prodotto, è un indice short che trae un beneficio dal decremento di tale volatilità.

La volatilità sottostante gli indici è misurata da un contratto forward rivisto trimestralmente e costituito da un paniere di cinque volatilità implicite. Queste, difatti, sono incorporate nel prezzo di mercato delle cinque opzioni connesse a swap del tasso d’interesse europeo. Le caratteristiche di queste cinque operazioni swap sono illustrate nella tabella sopra riportata. Gli indici sono calcolati su una base di tipo total return, il ché implica che essi crescono al tasso Eonia.

Marco Montanari, responsabile dello sviluppo degli Etf a reddito fisso per db x-trackers, ha dichiarato: “La volatilità dei tassi d’interesse non è solo uno strumento d’ investimento interessante che esprime una visione macroeconomica; essa mostra anche una bassa correlazione con le altre tradizionali tipologie di asset e, di conseguenza, può aumentare la diversificazione del proprio portafoglio per le proprie strategie di asset allocation”.

Thorsten Michalik, head della società emittente, ha aggiunto: “La piattaforma di Etf di Deutsche Bank continua così a proporre soluzioni d’investimneto alternative; questi nostri ultimi Etf portano sul mercato per la prima volta, la capacità di  replica della volatilità dei tassi d’interesse. I prodotti di DB X-Trackers coprono tutte le tipologie di asset; il Gruppo reagisce in fretta nell’offrire soluzioni innovative che si adattino con le necessità del mercato”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Etf – Long o short su petroliferi e gas?

Etf – La classifica dei più scambiati a maggio per controvalore

Etf – Inflazione al minimo in Italia

NEWSLETTER
Iscriviti
X