Le strategie possibili con i nuovi prodotti di Etf Securities

A
A
A
di Fabio Coco 27 Maggio 2009 | 13:45
Grazie ai nuovi strumenti short e leveraged in negoziazione da ieri su Borsa Italiana, Etf Securities completa la propria gamma di strumenti. Massimo Siano, responsabile etf per il mercato italiano, illustra tutte le possibilità strategiche che questi prodotti consentono di attuare.

Con i 20 nuovi ETC da ieri in negoziazione sull’EtfPlus,  precisamente 10 etc short e 10 etc leveraged riferiti ad indici di materie prime (si veda l’articolo “Nuovi short e leveraged per Etf Securities“), Etf Securities ha ampliato ulteriormente la propria offerta in Borsa Italiana. Su Piazza Affari, infatti, è possibile ora puntare per la prima volta, sull’andamento inverso di commodities quali oro, argento, platino, agricoli, alluminio e molte altre commodities, nonché a leva. In questa maniera, Etf Securities mette a disposizione dell’investitore  una gamma completa di strumenti: etc fisici (quelli come ad esempio gli etc sull’oro, caratterizzati dalla custodia fisica del metallo prezioso e dalla mancanza di problemi di roll-over), etc classici (i più volatili ed utilizzati, che replicano il prezzo di indici di future a breve scadenza), ed etc forward (meno volatili, replicanti indici di future con scadenze di più lungo periodo).

Grazie a questi 10 nuovi etc short, l’investitore può, ad esempio, assumere una posizione long sull’oro comprando azioni (ETFS gold mining), coprendosi con il nuovo Etfs Short Gold, al fine di non ritrovarsi esposto alla volatilità della risorsa aurea. Se il prezzo dell’oro dovesse scendere, difatti, l’etc short offrirà un guadagno, replicando una performance inversa rispetto alla commodity sottostante. In sostanza, come affermato da [p]Massimo Siano[/p], responsabile etf per il mercato italiano, Etf Securities mette a disposizione dell’investitore strategie più complete sulle materie prime: attraverso i nuovi strumenti short, è possibile ridurre la volatilità sulle materie prime, giostrandosi nelle posizioni long/short a proprio vantaggio.

I 20 nuovi ETC, consentono, inoltre, di sfruttare la curva di contango: l’esempio fatto da Siano, in questo caso, è quello di andare short sulla parte in contango del Crude Oil e long sul forward Petroleum. Un altro vantaggio di questi strumenti, e di tutti gli etc in generale, è rappresentato dal fattore fiscale. A differenza degli etf, infatti, gli etc consentono di compensare tutte le eventuali minusvalenze con le plusvalenze ottenute nei prossimi 4 anni e viceversa, mentre per gli exchange traded funds non è fiscalmente efficiente andare in stop loss in caso di perdite di portafoglio. Si ricorda, infine, come questi strumenti quotati siano collateralizzati al 100%, anche in caso di fallimento della controparte.

Il TER annuo pari allo 0,98% di questi prodotti, che su strategie di breve periodo, peraltro, ha un impatto trascurabile, è dovuto ai costi di ribilanciamento giornaliero degli indici long cui sono collegati, in maniera inversa, gli etc short. In definitiva, è possibile ora negoziare su Piazza Affari degli strumenti unici nel loro genere. Per Etf Securities, inoltre, Borsa Italiana rappresenta il secondo mercato di etc ed il primo per metalli industriali e petroliferi.

L’idea della creazione dei 10 etc short e 10 etc leveraged, nasce fondamentalmente dall’esperienza inglese e dal successo dei 2 etc short sul crude oil quotati nel Paese britannico: in termini di raccolta e di attivi gestiti, questi ETC hanno registrato numeri che nemmeno gli strumenti connessi all’oro hanno uguagliato.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati: il petrolio Wti allunga ancora il passo. Gli Etc a Piazza Affari

Mercati, l’oro perde smalto. I prossimi target e gli Etc a Piazza Affari

Mercati, petrolio Brent: ecco fino a dove può arrivare e gli Etc a Piazza Affari

NEWSLETTER
Iscriviti
X