Etf – Italiani rialzisti sul petrolio

A
A
A
di Fabio Coco 17 Giugno 2009 | 07:40
Su Borsa Italiana gli investitori nazionali sembrano gradire l’oro nero persino di più di quello giallo. Ben il 40% degli etc petroliferi quotati in Europa è posseduto dai risparmiatori italiani, segno che sta iniziando un trend rialzista del petrolio, probabilmente già anticipato dai mercati.

Al 30 aprile, l’Etfs Crude Oil (Isin GB00B15KXV33), emesso da Etf Securities Ltd il 20/04/2007, ha avuto asset in gestione per 420,83 milioni di euro. Tale strumento ha come sottostante il DJ-AIG Crude Oil Sub-Index, indice che si basa sulla componente del petrolio greggio così come contenuto nel DJ-AIG Commodity Index. Il sotto-indice è prezzato sulla base del Nymex Crude Oil futures contracts.

Principalmente quotato sulla Borsa di Londra, questo etf è di tipo Total Return ed ha commissioni annue di gestione pari allo 0,49%. In aggiunta, ha la forma legale di uno zero-coupon bond, a durata illimitata.

All’11 giugno l’etf ha quotato a 19,97 euro, in rialzo dell’1,06% rispetto alla precedente giornata di borsa, in cui ha chiuso a 19,76 euro. Su mille euro investiti un anno addietro, in tal data lo strumento rimborsa 376,7 euro, in rialzo rispetto al picco del 17 febbraio 2009 in cui corrispondeva 264,3 euro. “A giudicare, ad ogni modo, dai crescenti volumi ed AUM sugli etc petroliferi – ha affermato recentemente un comunicato di Etf Securities – sembra che gli investitori italiani siano sempre più rialzisti sul prezzo del greggio e accedano a questo etc per proteggere gli investimenti a rendimento fisso dall’eventuale inflazione” (si veda l’articolo +144% in sei mesi, i volumi scambiati per Etf Securities).

Anche secondo il responsabile per il mercato italiano della società, Massimo Siano, gli investitori italiano stanno puntando sul petrolio: “Gli investitori italiani sembrano aver fiducia in un ulteriore rialzo del greggio come dimostrato dal forte aumento degli attivi di etc petroliferi in Borsa Italiana.  Il consistente aumento in particolare degli attivi del leverage crude oil sembra indicare che gli investitori italiani abbiano anticipato il trend petrolifero. Etf Securities stima infatti che il 40% degli etc petroliferi quotati in Europa, sia posseduto da investitori italiani”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Etf, da State Street un prodotto sugli High Yield ESG Dividend Aristocrats

Da HANetf un poker di replicanti tematici originali, dalla space economy all’igaming

Etf: si profila un anno da record

NEWSLETTER
Iscriviti
X