Certificati – S&P/Mib saluta il Sedex da primatista

A
A
A
di Fabio Coco 24 Giugno 2009 | 13:00
A maggio, l’indice S&P/Mib, ora sostituito dal FTSE Mib, è stato il sottostante in assoluto più utilizzato dagli investitori, sia per quanto riguarda i contratti scambiati che per quanto concerne il controvalore negoziato. Un addio da primo in classifica.

A maggio, l’indice S&P/Mib è stato, come al solito, il sottostante più scelto dagli investitori, sia in termini di contratti scambiati che di controvalore negoziato. Si ricorda, che il nuovo indice FTSE Mib è entrato in vigore con decorrenza dal primo giugno 2009. In sostanza, si può affermare che il vecchio S&P/Mib è andato in congedo da primatista. 111.178 i contratti scambiati a maggio con sottostante l’indice di blue chip italiano, che stacca notevolmente i contratti su altri titoli nazionali, ossia Fiat, Eni, Unicredit, Enel e Generali. Al settimo posto come sottostante, ul future sul prezzo Brent, seguito dal titolo di Intesa Sanpaolo e dal tasso di cambio euro-dollaro. Chiude la classifica Stmicroelectronics.

Dal peso del 57,63% del S&P/Mib ricoperto dall’indice come sottostante più utilizzato tra i contratti scambiati a maggio, si passa al 47,34% ricoperto dal benchmark in termini di controvalore scambiato. L’indice di riferimento italiano, infatti, ha visto da solo 403,15 milioni di euro di controvalore negoziato a maggio, ben di più di quanto conosciuto in totale dagli altri nove sottostanti in classifica. Eni e Fiat si scambiano stavolta le posizioni sul podio, ed al quarto posto troviamo il DJ Eurostoxx 50, con 26,61 milioni di euro di traded turnover. Nelle prime dieci posizioni ritroviamo nuovamente Unicredit, Intesa Sanpaolo ed Enel, mentre all’ottavo posto la novità è rappresentata dal titolo su Telecom Italia. Il tasso di cambio euro-dollaro e Stmicroelectronics completano questa particolare graduatoria.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Certificati, IG: operazione cash back sui Turbo24 di Spectrum Markets

Certificati, da SG un Bonus Autocallable sull’indice Mib Esg

Certificati, da Leonteq un Outperformance su un poker di azioni italiane

NEWSLETTER
Iscriviti
X