Etp, una raccolta netta da 41 miliardi

A
A
A
di Fabio Coco 3 Settembre 2009 | 11:00
iShares, da inizio anno, ha registrato nuove sottoscrizioni di etf pari al 70% del totale dell’intero mercato italiano, raggiungendo un patrimonio in gestione superiore a 4,5 miliardi di Euro, pari ad una quota di mercato di circa il 38%”. Di seguito, l’ultima analisi della società.

L’ultimo studio redatto da iShares, il più grande emittente mondiale di etf (Exchange traded Funds), mostra che i nuovi investimenti netti su tutti gli exchange traded products (etp) sono cresciuti in modo significativo, raccogliendo 41 miliardi di Euro negli ultimi 12 mesi, con una forte richiesta di esposizioni azionarie europee, commodity e obbligazionarie.

Lo studio “Trends in Asset Flow and Assets under Management” fornisce una visione d’insieme delle macro tendenze del mercato relative agli asset investiti in etp europei, che sono stati raccolti con i dati di degli emittenti di tutti i prodotti. È stato studiato per tenere aggiornati gli investitori sulle tendenze emergenti all’interno del mercato degli etp.

Nizam Hamid, responsabile Sales Strategy per iShares Europe, ha così commentato: “Quest’analisi mostra come la domanda degli exchange traded products continui a crescere, in particolar modo perchè gli investitori cercano prodotti trasparenti e altamente liquidi nei quali investire. In generale gli asset under management per gli etp europei al momento hanno raggiunto 137 miliardi di euro, che rappresenta una crescita degli asset del 28% rispetto allo scorso anno.

“Anche in Italia – afferma Emanuele Bellingeri, responsabile per il mercato Italiano di iShares  – é stata registrata una crescita nel mercato degli etf dall’inizio del 2009. In particolare iShares, dopo gli ottimi risultati del 2008, da inizio anno ha registrato nuove sottoscrizioni pari al 70% del totale dell’intero mercato italiano degli etf, raggiungendo un patrimonio in gestione, depositato presso Monte Titoli (Borsa Italiana), superiore a 4,5 miliardi di euro, pari ad una quota di mercato di circa il 38%”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X