Sedex, le azioni italiane spiccano il volo

A
A
A
di Fabio Coco 29 Settembre 2009 | 09:20
La ripartizione degli scambi ha visto settimana scorsa il predominio degli indici e delle azioni italiane, che insieme hanno rivestito un peso dell’83,85%.

Settimana scorsa (dal 21 al 25 settembre), l’indice FTSE Mib è stato il sottostante più scambiato in termini di controvalore sul Sedex. Tra certificati e CW, l’indice di blue chip italiane ha raggiunto i 20.892 milioni di euro, in crescita del 18,25% rispetto alla stima di 14 giorni prima. Segue al secondo posto Eni con 13.233 milioni di euro, un salto del 72% rispetto ai 7.693 milioni di due settimane addietro. Chiude il podio STMicroelectronics con 2.827 milioni di controvalore negoziato.

La ripartizione degli scambi sul Sedex in termini di sottostanti si è concentrata per un peso del 43,77% sugli indici italiani, dato sostanzialmente costante rispetto al paragone con 14 giorni fa. Continuano a volare, invece, le azioni italiane, che in tre settimane si sono dapprima attestate al 29% come peso, per poi passare al 33,49% ed infine raggiungere l’attuale quota del 40,08%. Di conseguenza, in calo tutte le altre tipologie di sottostante, con le azioni europee che sono passate calate di un punto attestandosi al 6,96%, mentre gli indici internazionali dal 10,63% si sono attestati al 6,73%.


                                             (dati: UniCredit Group)


Ulteriori approndimenti sulle novità e le statistiche del SeDex
nella sezione Analisi realizzata in collaborazione con
:

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Certificati, da Societe Generale un long e uno short sul Vix Future

Certificati: Spectrum Markets si allea con List

Certificati, da Societe Generale i primi prodotti sull’indice MIB ESG

NEWSLETTER
Iscriviti
X