Etf – Oro mai così prezioso

A
A
A
di Fabio Coco 8 Ottobre 2009 | 10:20
Il prezzo dell’oro raggiunge i massimi storici e la domanda per gli etc sull’oro fisico cresce vertiginosamente. Le quotazioni dell’oro, stamattina, hanno raggiunto i 1.058,48 dollari l’oncia, contro la chiusura di ieri di 1.048,43 dollari, per poi stabilizzarsi attorno ai 1.050 dollari. Di seguito, l’analisi della società.

Il prezzo dell’oro batte un nuovo record superando 1.050 dollari all’oncia grazie alla crescente domanda degli investitori per strumenti di protezione contro la persistente debolezza del dollaro statunitense. Con l’indebolimento del biglietto verde in aggiunta ai tassi di interesse storicamente bassi, alle crescenti preoccupazioni degli investitori sulla sostenibilità del debito governativo statunitense in rapido aumento e all’alleggerimento quantitativo, la domanda per l’oro si è impennata.

A causa delle crescenti preoccupazioni relativamente alle prospettive strutturali sul dollaro statunitense, ETF Securities ha visto un’impennata nei suoi ETC sull’oro fisico con il totale titoli che ha registrato dalla fine dell’anno scorso una crescita superiore al 40%. Adesso, ETF Securities ha accumulato titoli su oro equivalenti a  8.380.282,792 once (8,7 miliardi di dollari) con una crescita del 110% negli ultimi due anni.

“La flessione strutturale in cui si è trovato per qualche tempo il dollaro statunitense insieme al costante e rapido aumento del debito governativo degli Stati Uniti e a una politica monetaria estremamente libera è equivalso ad alzare “bandiera rossa” per i possessori di dollari statunitensi” ha commentato Nicholas Brooks, Head of Research and Investment Strategy di ETF Securities. “Dopo molti anni da net seller sull’oro, recentemente le banche centrali si sono trasformate in net buyer sul metallo giallo. Gli investitori privati – sia grandi investitori istituzionali che singoli – si sono focalizzati sull’oro come protezione da una possibile debolezza strutturale del dollaro e dalla possibile tentazione del governo di utilizzare l’inflazione come metodo per ridurre il valore reale del debito statale in rapida crescita. L’impennata registrata nella domanda per l’oro non sembra avere un carattere di breve periodo dato che da più di un anno stiamo assistendo a una rapida crescita nei titoli sul metallo giallo attraverso i nostri ETC. Congiuntamente, i flussi in ETFS Physical Gold e Gold Bullion Securities hanno visto un incremento di 2.304.888 once da settembre dell’anno scorso, si tratta di un aumento del 41%. Recentemente, questo trend ha subito un accelerazione con una crescita del 5% nei titoli sull’oro registrata nelle ultime sei settimane. Il dato sottolinea, ulteriormente, le crescenti preoccupazioni degli investitori privati e statali sulla sostenibilità delle politiche statunitensi.”

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Etf, ecco il portafoglio tematico che sfiora il +70%

Etf, Goldman Sachs vuole lanciare negli Usa uno strumento sulla DeFi

Etf, Bitcoin: da One River AM un carbon neutral (Sec permettendo)

NEWSLETTER
Iscriviti
X