Sedex, azioni europee in recupero

A
A
A
di Fabio Coco 20 Ottobre 2009 | 07:40
La ripartizione degli scambi ha visto il dominio delle azioni italiane ed europee, a discapito di indici, materie prime e tassi di cambio come sottostante.

Settimana scorsa, la ripartizione degli scambi sul Sedex in termini di sottostanti, si è concentrata per un peso del 44,20% sulle azioni italiane, in ulteriore rafforzamento rispetto al 40,70% di 14 giorni addietro. In calo gli indici nazionali, invece, che dal 40% passano ad un peso del 34,59%, subendo l’avanzamento delle azioni europee. Queste ultime, infatti, hanno riscontrato un aumento nelle preferenze degli investitori, portandosi al 10,85% dalla precedente fetta del settore pari al 7,34%. Ancora giù, infine, gli indici internazionali, oltre a quelli italiani, che dal 6,9% calano leggermente sino al 6,69%.

Nulla di nuovo sul fronte Covered Warrant, con gli indici italiani che perdono quota pur rimanendo in alto, mentre guadagnano terreno tutte le altre tipologie di sottostante. Pesi tutti in aumento, invece, per quanto riguarda gli strumenti a leva, eccezion fatta per le materie prime, settimana scorsa (dal 12 ottobre al 16) risultate in calo. Gli strumenti d’investimento, infine, hanno visto il recupero delle azioni europee nelle preferenze degli investitori.


                                      (dati: UniCredit Group)

Ulteriori approndimenti sulle novità e le statistiche del SeDex
nella sezione Analisi realizzata in collaborazione con
:

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Certificati, da Societe Generale sei nuovi Cash Collect

Certificati: Banca Cesare Ponti dà il via alla prima emissione

Certificati, fare trading sui green credit con i leva fissa di Societe Generale

NEWSLETTER
Iscriviti
X