Etf – Accedere al mercato azionario USA

A
A
A
di Fabio Coco 30 Ottobre 2009 | 08:50
L’iShares S&P 500 Etf replica l’indice che rappresenta il 75% di tutti i titoli azionari US, investendo direttamente nei titoli che costituiscono il paniere (replica cash-based).

L’iShares S&P 500 Etf, gestito da Barclays Global Investors, permette all’investitore di assumere facilmente un’esposizione sul mercato azionario statunitense. L’indice S&P 500 è composto da altrettanti titoli US selezionati per capitalizzazione di mercato, liquidità e rappresentatività all’interno del gruppo industriale. Il benchmark è aggiustato in base al flottante libero e rappresenta il settore delle imprese a larga capitalizzazione del mercato a stelle e strisce. Pur rappresentando i titoli large cap, l’indice costituisce, circa, il 75% di tutti i titoli azionari US.

L’etf replica l’indice sottostante investendo direttamente nelle azioni che costituiscono il paniere, ovvero quella che è meglio nota come replica fisica o cash-based. Di conseguenza, i pesi dei titoli all’interno del fondo uguagliano quelli nell’indice. Grazie alla metodologia di replica dell’indice S&P 500, l’etf di iShares ha seguito le performance del sottostante con un basso tracking error. Dall’inizio dell’anno al 31 luglio, la differenza nei rendimenti dell’indice e dell’etf è stato solo dello 0,02%, facendo sì che il fondo performasse il 10,49% mentre il benchmark il 10,47%. Ad un anno, invece, la differenza è stata dello 0,05% (costi già considerati).

Al 31 agosto, l’indice S&P 500 ha registrato una performance semestrale del +38,84%, toccando quota 1020,62 punti, dai 735,09 del 27 febbraio. Il minimo toccato in questo 2009 è stato di 666 punti il 6 marzo. L’ultima volta in cui si era assistito ad u rally simile, fu nel marzo 1986, quando l’indice segnò un positivo 31,21%.

Non da ultimo, tutta l’esperienza nelle modalità di replica di un indice, nelle economie di scala nel trading sui titoli e nelle politiche di gestione del rischio da parte di Barclays Global Investors, funge da ulteriore garanzia per l’utente finale.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti