Sedex, solo i leveraged resistono

A
A
A
Avatar di Fabio Coco 9 Novembre 2009 | 08:40
I covered warrant restano ben saldi nelle preferenze degli investitori, dall’alto di un peso schiacciante dell’81,31%. Solo gli strumenti a leva riescono a migliorare, restando in seconda posizione con un peso dell’8,09%.

Nell’ultima settimana (dal 2 al 6 novembre), la media degli scambi giornalieri sul Sedex è calata dell’1,75%%, mantenendosi comunque elevata a quota 61.468.100 euro, contro i 62.567.400 di 14 giorni prima. La ripartizione degli scambi continua a restare nettamente a favore dei covered warrant, schiacciante la fetta occupata sul Sedex da questa tipologia. Infatti, i cw si consolidano restando attorno ad un peso dell’81% (precisamente 81,31%), mentre gli unici certificati a reggere all’impatto sono gli strumento a leva che, nel loro piccolo, da un peso del 7,06% passano all’8,09%. In calo, invece, tutti gli altri tipi di certificates: gli equity protection dal 5,71% si attestano al 4,56%, mentre i bonus restano sostanzialmente costanti (dal 2,56% passano al 2,53%). Nel rapporto call/put, la prima tipologia ha occupato un peso del 57%, contro il 43% rivestito dalla seconda.


                                    (dati: UniCredit Group)

Ulteriori approndimenti sulle novità e le statistiche del SeDex
nella sezione Analisi realizzata in collaborazione con
:

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Microchip, come sfruttare il deficit di offerta con i certificati

Certificati, ritorna la propensione al rischio

Certificati, da Intesa SanPaolo 34 nuovi Premium Cash Collect

NEWSLETTER
Iscriviti
X