Step Plus per Aletti

A
A
A
di Redazione 3 Giugno 2010 | 10:45
Al via un’offerta fino a 75 milioni con sottostante l’indice Eurostoxx 50.

Si chiamano Autocallable Step Plus e sono tra gli ultimi Investment Certificates entrati a far parte dell’offerta di Banca Aletti.
Un primo collocamento si è chiuso a fine aprile e la richiesta di ammissione a quotazione a Borsa Italiana è prevista per le prossime settimane. Come altri tipi di certificati sono privi di effetto leva ma, a differenza per esempio dei bonus, consentono di uscire dall’investimento, in caso di rialzo del sottostante, prima della data di scadenza. In caso di un ribasso dell’indice al di sotto di un certo livello, invece, solo l’autocallable step (non quindi nella sua versione “plus”) prevede un rimborso minimo garantito, che in questo modo “riduce” la perdita del sottostante. La “soglia” che determina o meno la perdita per l’investitore è determinata dal “livello di protezione”. Ma vediamo di che cosa si tratta. Prima della data di scadenza, a determinare l’eventuale profitto per il risparmiatore sono le date di valutazione intermedie: se in una di queste il valore del sottostante risulta maggiore rispetto a quello iniziale, il certificato scade anticipatamente e restituisce il capitale investito maggiorato della cedola corrispondente (il cui valore percentuale è determinato dal contratto). Lo stesso accade, ovviamente, nel caso di un rialzo del sottostante alla data di scadenza. Nel caso di un andamento negativo dell’indice, gli scenari che si aprono, alla data di scadenza, sono legati alla tipologia di autocallable: se il sottostante ha un valore inferiore o uguale al suo valore iniziale, ma superiore al “livello di protezione”, l’Autocallable Step restituisce l’intero capitale investito senza alcuna cedola, mentre l’Autocallable Step Plus restituisce l’intero capitale investito maggiorato dell’eventuale cedola finale “plus” (definita in anticipo). Se il ribasso supera invece il livello di protezione, l’Autocallable Step prevede un rimborso minimo garantito: la restituzione del capitale sarà decurtata della perdita del sottostante ma maggiorata da tale rimborso (anche’esso determinato da contratto). Diversamente, per lo Step Plus la perdita del certificato corrisponderà alla perdita di valore del sottostante. In questo caso, quindi, l’investitore è interamente esposto all’andamento dell’indice. Gli strumenti Autocallable, secondo quanto indicato dalla mappa dei certificati di ACEPI, appartengono alla categoria dei prodotti a capitale “condizionatamente protetto”.
E dopo un primo collocamento fino a 30 milioni di euro Autocallable Step Plus (con sottostante l’indice Eurostoxx 50, protezione all’80% e scadenza nel 2014), Banca Aletti ha da poco avviato una seconda offerta da 75 milioni Step Plus (sempre con sottostante l’Eurostoxx 50 e scadenza nel 2015) che proseguirà fino al 26 maggio.

Trovi tutti gli approfondimenti
sul mondo della consulenza
su Advisor.
Tutti i mesi in edicola.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Certificati, IG: ecco il “termometro del trading” del 3° trimestre

Certificati, da Cirdan Capital sei nuovi Tracker Delta One

Certificati e distribuzione, Consob chiarisce i dubbi

NEWSLETTER
Iscriviti
X