Etf, Rbs scommette sui gestori CTA

A
A
A
di Redazione 14 Settembre 2011 | 10:00
La banca ha lanciato il primo Etf che replica la performance di un indice composto esclusivamente da Commodity Trading Adviser, che possono andare “lunghi” o “corti” su una gamma completa di futures e opzioni su materie prime, cambi, tassi e azioni …

Rbs ha lanciato il primo Etf che replica la performance di un indice composto esclusivamente da gestori CTA (Commodity Trading Adviser), ovvero quei gestori che possono andare “lunghi” o “corti” su una gamma completa di futures e opzioni su materie prime, cambi, tassi e azioni.  Denominato “RBS Market Access CTA Index ETF”, il nuovo prodotto sarà negoziabile a partire da domani, 15 settembre, sulla Borsa di Francoforte.

Questo nuovo ETF, ha spiegato Rbs, offre esposizione ad un paniere ben diversificato di gestori CTA1, incluendone sia alcuni fra i più grandi, sia alcuni più piccoli e specialisti. “Abbiamo ascoltato le esigenze dei nostri clienti istitutuzionali e siglato importanti partnership con l’industria CTA, così da poter proporre oggi la nostra gamma di indici CTA,” hanno sottolineato David Moroney, Global Head of Retail Structuring and Structured Funds, e Pieter Dalderop, Head of Fund Derivatives. “Siamo orgogliosi di offrire accesso a un gruppo di gestori CTA ben diversificato attraverso un ETF. Il nuovo strumento ci rafforza nel nostro posizionamento di innovatori del mercato ETF”, ha aggiunto Andrea Sozzi Sabatini, Head of Equities and Structured Retail Sales, EMEA & LatAm.

Entrando nello specifico, l’ETF RBS Market Access CTA Index replica la performance dell’indice “RBS CTA”, che a sua volta offre esposizione equiponderata all’RBS Discretionary CTA Index” (CTA che selezionano gli investimenti usando una strategia di tipo discrezionale) e all’ “RBS Systematic CTA Index” (CTA che usano modelli matematici per eseguire una strategia di tipo sistematico).

A loro volta, i due  indici componenti selezionano e pesano i loro rispettivi gestori CTA tenendo conto di performance, volatilità e correlazione, senza che nome, reputazione e dimensioni abbiamo un impatto e, in questo modo, evitano distorsioni verso manager “blue chip”. Ogni mese, l’indice RBS CTA è ribilanciato a 50:50 tra gli indici componenti. Questi sono a loro volta sono ribilanciati mensilmente in funzione dell’andamento recente dei gestori sottostanti, così da massimizzare il ritorno per gli investitori. Sulla base delle simulazioni storiche, da giugno 2007 l’indice RBS CTA Index ha fatto registrare una performance annualizzata del 10,1% con una volatilità annualizzata del 7,4%2.

Da evidenziare anche che la correlazione media tra i componenti CTA è del 28%, sotto alla soglia del 30% che l’industria degli hedge fund usa per definire la “non correlazione”. In questo modo, gli investitori professionali che comprano quote dell’ETF (investimento minimo 1.000 Dollari per quota), possono realizzare una buona diversificazione dei rischi.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Etp, in leggero calo la raccolta mensili a livello globale

Etf, da WisdomTree un nuovo prodotto sulle commodity

Etf, la Sec dà l’ok a uno strumento sulle Bitcoin Industry Revolution Companies

NEWSLETTER
Iscriviti
X