Ossiam punta sulla strategia minimum variance

A
A
A
di Daniel Settembre 6 Novembre 2012 | 12:00
Il trucco sta nel diversificare per titoli e per settore. Parla Isabelle Bourcier, responsabile globale dello sviluppo della società.

INVESTIRE IN SMART BETA Ossiam è un asset manager francese specializzato in soluzioni di investimento smart beta. I suoi etf offrono un’esposizione ottimizzata a un universo di investimento e tengono in considerazione una serie di rischi predefiniti. È quanto ha spiegato a soldi&bluerating Isabelle Bourcier, responsabile globale dello sviluppo di Ossiam. “In un mercato ricco di player come quello degli etf”, ha sottolineato, “noi offriamo un’alternativa in grado di ovviare ai principali limiti degli indici basati sulla capitalizzazione di mercato, che sono trend follower e possono portare a un’eccessiva concentrazione del portafoglio. Basti pensare che il 10% dei titoli dell’S&P500 rappresenta il 50% dell’indice”.

UNA STRATEGIA SU MISURA – Insomma, Ossiam costruisce una serie di soluzioni di investimento ed etf “su misura” che, in base alle esigenze espresse da un investitore istituzionale o da una particolare fase di mercato, diversificano il portafoglio in modo efficace. La strategia che ha raccolto più consensi a oggi è la minimum variance, che ha l’obiettivo di garantire una protezione dalla volatilità diversificando il portafoglio. “L’adozione sistematica di questa strategia permette di ridurre la volatilità di un universo di investimento del 30%”. Le azioni sono selezionate in base a volatilità, correlazione e liquidità. Per evitare un’eccessiva concentrazione, è fissato un peso massimo per settore e per singolo titolo. Così, all’interno del portafoglio dei due etf che applicano la strategia minimum variance all’azionario europeo e americano non ci possono essere meno di 50 titoli, il peso massimo per azione è del 4,5% e il massimo per settore è del 20%.

MISSIONE EDUCATIVA – La stessa idea sta alla base dell’ultimo etf quotato, l’Ossiam Etf World Minimum Variance Nr. Gli etf costruiti con tale strategia in questi mesi hanno consentito agli investitori di partecipare alle fasi di rialzo fino all’80% e di ridurre le perdite del 50% nei ribassi”. Con i suoi etf smart beta Ossiam mira a essere un player specializzato e di nicchia. “Non ha la priorità di diventare il primo emittente in Italia”, ha concluso Isabelle Bourcier, “quanto di far capire l’importanza di comprendere i mercati, proteggersi dai rischi di volatilità e diversificare le fonti di ritorno”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Etf, le strategie di Ossiam per superare il conflitto in Ucraina

Fondi, Ossiam (Natixis IM): nuovo responsabile Esg

Etf, da Ossiam un prodotto sulla biodiversità nel settore alimentare

NEWSLETTER
Iscriviti
X