iShares, un 2012 record per gli exchange traded product

A
A
A
di Redazione 8 Gennaio 2013 | 15:28
BlackRock, in una nota, evidenzia che nel 2012 la società ha guidato l’industria a livello mondiale con una raccolta di 85,3 miliardi di dollari.

UN BUON ANNO PER BLACKROCK – L’orgoglio di BlackRock. In una nota, l’asset manager annuncia che nel 2012 iShares ha guidato l’industria a livello mondiale, con una raccolta di 85,3 miliardi di dollari. Questo nell’anno record degli exchange traded product, che hanno registrato afflussi pari a 262,7 miliardi di dollari. Tutte le diverse regioni hanno contribuito alla crescita di iShares. La gamma di prodotti quotati sul mercato statunitense ha registrato il migliore risultato di sempre, fa sapere BlackRock, con flussi pari a 61 miliardi di dollari, superando il precedente primato di 59,1 miliardi di dollari del 2007.

IL MERCATO DEGLI ETP ATTIRA
– In Europa il business ha raccolto 18,3 miliardi di dollari, pari al 56% dei flussi complessivi degli etp europei. Anche iShares Canada archivia un’annata favorevole, comunica sempre BlackRock, con la crescita del patrimonio in gestione a 42 miliardi di dollari, considerando che nel 2012 il mercato canadese è stato il secondo migliore mercato degli etf in termini di crescita. Al 31 dicembre, il patrimonio in gestione di iShares a livello globale ha raggiunto i 758,6 miliardi di dollari.

IL COMMENTO DEL MANAGERMark Wiedman, responsabile globale di iShares ha commentato: “iShares continua a essere il punto di riferimento in termini di prodotti per gli investitori, dagli operatori del mercato dei capitali in cerca di maggior liquidità agli investitori in cerca di esposizioni specializzate, passando per chi usa gli etf come strumenti di investimento buy and hold. iShares offre una gamma globale di prodotti per soddisfare le esigenze dei clienti di ogni mercato. Quest’anno, per esempio, gli investitori asiatici e sudamericani hanno acquistato oltre 10 miliardi di dollari di prodotti iShares domiciliati negli Stati Uniti e in Europa, in aggiunta ai 2 miliardi di dollari domiciliati localmente”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti