Amundi Etf, le masse in gestione superano quota 9 miliardi a gennaio

A
A
A
di Redazione 29 Gennaio 2013 | 12:59
Valérie Baudson, managing director della società, fa il punto sul 2012, e annuncia: il 2013 sarà un anno di svolta sfida per l’asset allocation.

MASSE OLTRE I 9 MILIARDI Amundi Etf ha concluso il 2012 con una crescita delle masse in gestione a 8,9 miliardi di euro, +37% su anno, e con una raccolta netta pari complessivamente a 1,4 miliardi di euro. E già a gennaio 2013 gli asset si sono portati sopra quota 9 miliardi (dati al 18 gennaio).

UN ANNO DI SVOLTA – A fare il punto della situazione è Valérie Baudson, managing director della società, che spiega: “nel 2012 abbiamo osservato due tendenze cui è riconducibile la maggior parte della raccolta: una ricerca di sicurezza nella prima parte dell’anno e, con il graduale ritorno della propensione al rischio durante l’estate, un marcato interesse per le obbligazioni corporate e le azioni dei mercati sviluppati ed emergenti”. Quanto al 2013, ha continuato Valérie Baudson, “dovrebbe essere un anno di svolta, una sfida per l’asset allocation, e la nostra ambizione è quella di continuare a offrire prodotti innovativi e competitivi che rispondano alle esigenze degli investitori.”

DUE NUOVI ETF NEL 2012 – Sul fronte dei prodotti, nel corso del 2012 Amundi ha lanciato due nuovi etf: Amundi Etf Govt Bond Highest Rated Euromts Investment Grade 1-3, parte della gamma obbligazionaria euro investment grade, e un ETF replicante l’indice TOPIX Euro Daily Hedged strategy index, che permette di esporsi al mercato azionario giapponese beneficiando di una copertura giornaliera del rischio di cambio euro/yen. Infine la società ricorda l’ingresso, ad aprile 2012, nel mercato spagnolo.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti