State Street GA, ecco come il Brasile farà ballare gli etf

A
A
A
di Redazione 7 Giugno 2013 | 07:20
Danilo Verdecanna, managing director di State Street Global Advisors Italia, si aspetta maggiori flussi e liquidità sugli etf esposti ai titoli di Stato brasiliani.

VIA L’IMPOSTA State Street Global Advisors Italia accoglie con favore l’annuncio del ministro delle Finanze brasiliano, Guido Mantega, che prevede l’eliminazione della tassa applicata alle transazioni finanziarie sulle obbligazioni sovrane emesse dal Paese. L’imposta era stata introdotta nell’ottobre del 2010 per ridurre gli afflussi di capitali che stavano causando pressioni sull’apprezzamento del real brasiliano.

UNA BOCCATA D’OSSIGENO – “D’ora in poi i nuovi investitori in questa asset class dovranno sopportare costi inferiori e pertanto ci aspettiamo maggiori flussi e maggiore liquidità sugli etf che hanno esposizione ai titoli di Stato brasiliani”, ha commentato Danilo Verdecanna, managing director di Ssga Italia. “Per noi, questa tassa rappresentava una componente sostanziale del costo di ingresso sul mercato primario per accedere a etf come i nostri SPDR Emerging Market Local Debt UCITS ETF e SPDR Emerging Market Inflation Linked Bond UCITS ETF. Quest’ultimo prodotto”, ha precisato Verdecanna, “ è stato lanciato di recente ed è il primo al mondo a offrire esposizione pura al debito emergente indicizzato all’inflazione”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti