Etf, adesso Source offre esposizione all’indice giapponese

A
A
A
Avatar di Redazione 15 Settembre 2014 | 12:52
Source annuncia il lancio di Source JPX-Nikkei 400 UCITS ETF, che fornisce esposizione allo JPX-Nikkei 400 TR Index. Ecco come funziona.

ETF SULL’AZIONARIO GIAPPONESESource, uno dei principali fornitori europei di exchange traded products, annuncia il lancio di Source JPX-Nikkei 400 UCITS ETF. L’etf, come si apprende da una nota, fornisce esposizione allo JPX-Nikkei 400 TR Index, un nuovo benchmark per il mercato azionario giapponese che fornisce un’ampia esposizione che copre i segmenti a grande capitalizzazione, piccola capitalizzazione, “growth” e legati all’innovazione del Tokyo Stock Exchange. A differenza di altri benchmark, l’indice si concentra sulle società con potenziale di generare valore per gli azionisti. Sviluppato da Nikkei e il Japan Exchange Group, l’indice seleziona i titoli in base non solo alla taglia ma anche in base al ritorno sul capitale proprio, all’utile operativo e alla struttura di corporate governance.

IL LATO ATTRAENTE DEL GIAPPONE
– “L’indice ha forte appeal per gli investitori”, dichiara Michael John Lytle, chief development officer presso Source. “E include società che impiegano il loro capitale efficientemente e che rispettano gli standard globali di corporate governance”. Dal lancio, avvenuto a gennaio 2014, il JPX-Nikkei 400 Index è già stato adottato come benchmark da importanti investitori istituzionali quali il fondo pensione governativo giapponese. “Notiamo anche segnali che indicano che alcune società stanno cominciando a modificare il loro comportamento per assicurarsi di essere inclusi nell’indice,” prosegue Lytle. “Abbiamo visto un aumento nei ‘share buybacks’ e nelle distribuzioni di dividendi, con un crescente numero di nomine di direttori esterni”.

ESPOSIZIONE DI ALTA QUALITA’
– “Source è lieta di offrire agli investitori europei esposizione al JPX-Nikkei 400 TR Index,” afferma il ceo di Source Ted Hood. “Il Giappone è un componente importante del mercato azionario globale, e in quanto tale miriamo a offrire un’esposizione di alta qualità. È interessante, inoltre, vedere il rapido successo di un benchmark che non prende unicamente in considerazione la capitalizzazione di mercato”. Source JPX-Nikkei 400 UCITS ETF è denominato in jpy e verrà scambiato su Xetra in euro e sul London Stock Exchange in usd e gbp. È registrato per la vendita in Austria, Finlandia, Francia, Germania, Irlanda, Italia (esclusivamente per investitori istituzionali), Lussemburgo, Paesi Bassi, Norvegia (esclusivamente per investitori istituzionali), Svizzera (esclusivamente per investitori istituzionali), Svezia e Regno Unito.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti, quando l’etf diventa virale

Da Ubs AM, nuovi indici low carbon sulla gamma di ETF azionari SRI

Etf, cresce la proposta Sri targata Amundi

NEWSLETTER
Iscriviti
X