Bellingeri (iShares): ora gli etf fanno gola anche agli investitori istituzionali

A
A
A
di Diana Bin 19 Gennaio 2015 | 11:31
La società del gruppo BlackRock parteciperà con un proprio stand all’Aci World Congress che si terrà a Milano tra il 3 e il 7 febbraio 2015.

GLI ETF PIACCIONO AGLI INVESTITORI ISTITUZIONALI – Non più solo clientela retail: ora gli exchange traded funds fanno gola anche agli investitori istituzionali. Lo ha spiegato a BLUERATING Emanuele Bellingeri (nella foto), responsabile per l’Italia di iShares. La società del gruppo BlackRock parteciperà con un proprio stand all’evento che si terrà a Milano tra il 3 e il 7 febbraio 2015 e che unirà il 54esimo Aci World Congress e il 21esimo Congresso Assiom Forex “È già il quarto o il quinto anno che partecipiamo all’Assiom Forex e devo dire che quest’anno ci fa particolarmente piacere sia perché si terrà a Milano e coinciderà con un altro evento, sia per il modo in cui stanno evolvendo i mercati finanziari e gli strumenti finanziari, con gli etf che ricoprono un ruolo sempre più di primo piano”.

UNA QUESTIONE DI COSTI
– Nello specifico, ha continuato Bellingeri, gli exchange traded funds stanno riscontrando un sempre maggiore interesse tra i veri investitori istituzionali, cioè coloro che gestiscono i soldi di proprietà della banca. Non ci rivolgiamo più solo a gestori e distributori che si interfacciano direttamente con il cliente finale, ma stiamo registrando un ampliamento del target di investitori in etf, il che spiega il recente successo di questa tipologia di prodotti”. Il motivo? “Da una parte i costi si stanno progressivamente abbassando, quindi confrontando un’esposizione a un indice tramite un paniere di singoli titoli con un etf, quest’ultimo ne esce tendenzialmente vincitore. Inoltre, sempre dal punto di vista dei costi, è interessante notare come l’esposizione ai mercati tramite etf sia più conveniente rispetto a un’esposizione tramite prodotti come i futures. Se prima dunque gli etf venivano confrontati principalmente con i fondi di fondi e utilizzati da gestori, advisor e private banker, adesso vengono sempre più spesso utilizzati come alternativa ad altri strumenti come indici, futures, bond. Inoltre risultano uno strumento ideale su mercati di difficile accesso come gli emergenti e gli high yield, dove sono particolarmente efficienti”. In quest’ottica, ha concluso il manager, l’evento di AssiomForex sarà “l’occasione per incontrare quegli investitori istituzionali che, ormai e sempre di più, stanno diventando nostri clienti”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Marchioni (iShares): “Gli etf sono adatti alle strategie post-Brexit”

Classifiche Bluerating, Ubs e iShares tra i migliori con gli azionari immobiliari

Classifiche BLUERATING, è di iShares il miglior azionario sull’America Latina

NEWSLETTER
Iscriviti
X