SocGen, pancia piena di blue chip

A
A
A

22 nuovi certificati per un’esposizione ottimizzata ad alcune delle più scambiate blue chip del listino italiano

Matteo Chiamenti di Matteo Chiamenti10 maggio 2018 | 11:30

Una emissione di certificati nel segno delle società ad alta capitalizzazione azionaria . Societe Generale amplia infatti la sua gamma di certificati a capitale condizionatamente protetto quotando, a partire dal 10 maggio 2018 sul SeDeX di Borsa Italiana, 22 nuovi Recovery Bonus Cap. I nuovi strumenti consentono un’esposizione ottimizzata ad alcune delle più scambiate blue chip del listino italiano: Intesa Sanpaolo, Unicredit, Leonardo, Saipem, Mediaset, Telecom Italia, UBI Banca, Banco BPM, STMicroelectronics, Assicurazioni Generali, Enel, Eni e Mediobanca.

I nuovi strumenti permettono di beneficiare della struttura tipica dei Bonus Cap Certificate, ma presentano un prezzo di emissione inferiore a 100 Euro, da qui il nome “Recovery”, ed un importo massimo di liquidazione a scadenza pari a 100 Euro lordi.

Questi certificati prevedono a scadenza due possibili scenari di rimborso:

  • Nel caso in cui il valore di chiusura dell’azione sottostante sia sempre stato, durante la vita del certificato, superiore alla Barriera, viene corrisposto un importo lordo predefinito pari a 100 Euro che include il Bonus, compreso tra il 110,5% e il 124% del prezzo di emissione a seconda del prodotto. I Recovery Bonus Cap di SG, quindi, permettono di realizzare una performance positiva anche in caso di moderato ribasso dell’azione sottostante.
  • Qualora, invece, durante la vita del prodotto la Barriera venga raggiunta o superata al ribasso almeno una volta dal prezzo di chiusura dell’azione sottostante, a scadenza i Recovery Bonus Cap riconoscono all’investitore un importo di liquidazione pari al prezzo di emissione del certificato moltiplicato per il rapporto tra il prezzo finale dell’azione sottostante e il suo prezzo iniziale, con un rimborso massimo lordo pari a 100 euro.

Questi certificati sono strumenti finanziari a complessità molto elevata ai sensi della Comunicazione Consob 0097996/14 del 22/12/2014. Non prevedono la garanzia del capitale a scadenza ed espongono ad una perdita massima pari al capitale investito. Il meccanismo di funzionamento, i fattori di rischio e i costi sono riportati nelle Condizioni Definitive (Final Terms).

Disponibilità del Documento contenente le Informazioni Chiave (KID): l’ultima versione disponibile del Documento contenente le Informazioni Chiave relativo a questo prodotto potrà essere visualizzata e scaricata dal sito http://kid.sgmarkets.com.

Il rendimento effettivo dell’investimento non può essere predeterminato e dipende, tra l’altro, dall’effettivo prezzo di acquisto dei prodotti nonché, in caso di disinvestimento prima della data di scadenza, dal relativo prezzo di vendita. Il prezzo dei Recovery Bonus Cap può aumentare o diminuire nel tempo ed il valore di rimborso o di vendita può essere inferiore all’investimento iniziale. L’aliquota d’imposta attualmente in vigore per questi strumenti è pari al 26%.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti, come usare i certificati nella nuova era Mifid 2

Certificati, Vontobel: doppietta di tracker

Certificati, Francia al timone di Acepi

ConsulenTia19, gestori in vetrina: Unicredit

Certificati, Vontobel: proposta fattoriale

Certificati, Unicredit: nuovo pieno di Cash Collect sul Sedex

Certificati di investimento: SocGen, 24 nuovi Recovery TOP Bonus

Bund e Nasdaq, le strategie di Vontobel Certificati

Certificati: Exane, la proposta sta Crescendo

Pioggia di certificati da Bnp Paribas

Reti, boom di certificati nei portafogli dei clienti

Rivivi il webinar: “Certificati Bonus Cap: le peculiarità di questo strumento di investimento”

Segui il webinar “Certificati Bonus Cap: le peculiarità di questo strumento di investimento”

Consulenti, manca poco al webinar di Bfc sui certificati

Certificati, 9 debutti sul Sedex per Goldman Sachs

Certificati Bonus Cap a misura di consulente

Certificati, invasione di Recovery Bonus Cap sul Sedex

Rivivi il webinar “Tassazione e portafoglio: l’efficienza fiscale con i certificati di investimento”

Segui il webinar “Tassazione e portafoglio: l’efficienza fiscale con i certificati di investimento”

Rivivi il webinar “Investimenti senza frontiere: scopri il nuovo mondo dei certificati”

Certificati, Banca Imi con la barriera lunga

Che Bonus il Sedex per Goldman Sachs

Nuovo certificate nella famiglia TCM di Leonteq

Bnp Paribas, i Cash Collect dai due volti

Goldman Sachs, 8 certificates in vetrina

Soluzioni innovative per i consulenti finanziari

Vontobel porta la blockchain a Rimini

Banca IMI, un cocktail d’autore a Rimini

Consulenti, un webinar per conoscere i certificati

SG, emissione monstre sul Sedex

Certificati, 3 temi per conquistare i cf

46 corridor per SocGen

Rivivi la diretta di Investments on the web

Ti può anche interessare

Bnp Paribas, arrivano i nuovi certificati bonus cap sulle azioni

Rendimenti potenziali compresi tra il 6,75% e il 24% e possibilità di ricevere premi a scadenza anc ...

Da Lyxor arriva un Etf con approccio multifattoriale

Il nuovo Etf di Lyxor punta a massimizzare la diversificazione attraverso un’esposizione non direz ...

WisdomTree quota due Etf obbligazionari

Le due nuove strategie adottano un approccio più “smart beta” al reddito fisso, prendendo due u ...