Exane Derivatives lancia la campagna Batterie & Rivoluzione elettrica

A
A
A

Basandosi sulla rigorosa ricerca di Exane BNP Paribas, il team Exane Derivatives ha individuato le società che trarranno maggiore beneficio dalle sfide della rivoluzione elettrica e dalle dinamiche a lungo termine di questa  trasformazione.

Chiara Merico di Chiara Merico2 luglio 2018 | 08:30

IL PRODOTTO – Exane Derivatives lancia il nuovo certificate Batterie & Rivoluzione elettrica. La rivoluzione dei veicoli elettrici è uno dei pilastri della transizione energetica e delle sue dinamiche economiche. La rivoluzione elettrica offre opportunità di investimento originali legate ai player posizionati a monte della catena del valore: batterie, materie prime che le compongono e infrastrutture di distribuzione elettrica. Basandosi sulla rigorosa ricerca di Exane BNP Paribas, prodotta dall’analista David Finch, il team Exane Derivatives ha individuato le società che trarranno maggiore beneficio dalle sfide della rivoluzione elettrica e dalle dinamiche a lungo termine di questa  trasformazione.

Clicca qui per vedere il video

GLI ASSI – “La rivoluzione elettrica sarà la risposta ai problemi climatici e sanitari nel mondo”, dichiara Melania D’Angelo, responsabile del team commerciale di Exane Derivatives in Italia e in Ticino. “Per trarre vantaggio da questa dinamica, è importante posizionarsi su tre segmenti complementari: fornitori di materie prime, lo stoccaggio tramite batterie e l’infrastruttura di distribuzione dell’elettricità”. Tre gli assi principali su cui poggia la nuova soluzione di investimento:
1) Le energie rinnovabili, per natura fonti intermittenti di produzione di elettricità, possono integrare l’approvvigionamento di base di energia elettrica in circostanze determinate, ma non permettono di fornire una risposta permanente all’aumento della domanda. La soluzione risiede nello sviluppo di batterie in grado di immagazzinare, su larga scala, l’elettricità prodotta dalle energie rinnovabili e di rimetterla in rete in funzione dei bisogni.
2) I fornitori di materie prime necessarie per la creazione delle batterie. Le batterie elettriche sono costituite da litio, grafite, cobalto, rame e nichel. I metalli che permettono di beneficiare maggiormente della rivoluzione dei veicoli elettrici sono cobalto, rame e grafite.
3) L’aggiornamento delle infrastrutture per la distribuzione di elettricità. L’attrezzatura necessaria per la distribuzione locale di elettricità non deve essere soltanto sostituita ma anche reinventata. L’aggiornamento e il miglioramento delle infrastrutture elettriche dovrebbe rappresentare un mercato di notevoli dimensioni: pari a circa 900 miliardi di dollari Usa tra il 2010 e il 2030.
“Con oggi parte un’altra rivoluzione in Italia di Exane Derivatives – conclude Melania D’Angelo -. Le campagne MIX & Match per unire le migliori idee della ricerca di Exane BNP Paribas con le innovazioni prodotto che hanno
contraddistinto la nostra società nel panorama italiano. Ogni nuova campagna MIX & Match sarà accompagnata da un breve video che presenterà il tema della ricerca e le soluzioni di investimento individuate per offrire un’informativa trasparente e facilmente fruibile”.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Exane, quali asset class privilegiare in attesa del referendum greco di domenica?

Exane Derivatives, la scure della Bce sulle banche greche

Exane Derivatives, al via il primo certificato su Sedex di Borsa Italiana

Ti può anche interessare

Leonteq lancia quattro Certificate Express su singola stock

Da Leonteq Securities arrivano quattro nuovi Certificati Express con caratteristiche innovative. Tut ...

Banca Imi quota 8 certificati Cash Collect sul Sedex

I certificati offrono all’investitore la possibilità di ottenere dei rendimenti in situazioni di ...

Amundi lancia un Etf Pir compliant

Il nuovo prodotto ha l’obiettivo di replicare il più fedelmente possibile la performance dell’i ...