Amundi ETF: flussi del mercato degli ETF 1° trimestre 2019

A
A
A
Avatar di Hillary Di Lernia15 aprile 2019 | 16:18

Nonostante un lieve rallentamento a marzo, l’analisi dei flussi netti verso gli ETF europei presente un bilancio ampiamente positivo. Hanno infatti raggiunto i 25 miliardi di euro, principalmente grazie ai prodotti a reddito fisso che rappresentano oltre due terzi della raccolta complessiva.

Sul fronte azionario, le esposizioni globali sono in testa alla classifica, con 7 miliardi di euro di afflussi, seguite dai mercati emergenti. All’estremo opposto troviamo l’Europa, che ha subito deflussi per circa 5 miliardi di euro nel corso del trimestre.

Nell’universo del reddito fisso, che rappresenta i 2/3 degli afflussi complessivi, i flussi sono ripartiti in maniera pressoché equa tra titoli governativi (+8,5 miliardi di euro) e debito societario (+7,5 miliardi).

Flussi netti di Amundi ETF da gennaio 2019

  1. Le azioni USA e nord-americane hanno raccolto flussi netti per oltre 850 milioni di euro
  2. Le azioni dei mercati emergenti hanno registrato afflussi netti per quasi 830 milioni di euro
  3. Le obbligazioni dell’intera Eurozona hanno catturato oltre 230 milioni di euro

Nell’industria europea degli ETF, Amundi ETF rimane tra i primi cinque operatori con quasi 45 miliardi di euro di masse in gestione e una raccolta netta pari a 1,75 miliardi di euro da inizio anno.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Amundi ETF lancia un prodotto sui bond corporate in dollari Usa

Amundi, la prova (obbligazionaria) del 9

Amundi Etf, nel 2016 masse in crescita del 27%

Ti può anche interessare

Etf, una doppietta innovativa per Han e GinsGlobal

Le due società unite nel lancio di prodotti che guardano al futuro ...

Settebello per SocGen sul Sedex

I nuovi strumenti consentono agli investitori di prendere posizione sul listino domestico (Ftse Mib) ...

Banca Imi, quanto è Bonus il Sedex

Nuovi prodotti in emissione per la banca del gruppo Intesa Sanpaolo ...