Etf, sfatiamo i miti e guardiamo la realtà

A
A
A
Avatar di Redazione20 maggio 2019 | 11:50

Sono stati comunicati i risultati dell’edizione 2019 del Vanguard ETF Buyer Survey, un’indagine condotta da Vanguard che ha coinvolto 400 investitori professionali europei che utilizzano ETF nei loro portafogli.

Il sondaggio indaga su alcuni miti da sfatare relativi ai fattori che guidano le scelte di investimento nell’ambito degli ETF.

MITO 1

Gli investitori evitano i portafogli azionari globali, utilizzando gli ETF azionari solo per investire su mercati locali o regionali.

REALTA’ 1

Gli investitori professionali europei utilizzano gli ETF globali con l’obiettivo di diversificare il più possibile dal punto di vista geografico i propri portafogli, dando comunque importanza all’utilizzo degli ETF finalizzato ad avere specifiche esposizioni per raggiungere determinati obiettivi.

Evidenze:

  • In Italia, l’80% degli investitori professionali interpellati dichiara di investire su ETF globali. Più bassa la percentuale in Germania (59%), UK (51%) e Svizzera (41%);
  • Resta comunque forte la domanda di ETF per investire su determinate aree di mercato, come Europa, Asia e America Latina. In Italia l’80% degli investitori professionali dichiara di utilizzare gli ETF per investire sui mercati emergenti, mentre il 61% li utilizza per avere esposizioni sul mercato americano.
  • Al fine di avere un’esposizione puntuale, in Italia e negli UK si utilizzano maggiormente gli ETF settoriali (65%), mentre in Germania e Svizzera gli ETF Single & Multi factor (42% e 47%).

MITO 2

Nel decidere di investire sugli ETF si guarda solo al costo (Expense Ratio).

REALTA’ 2

Il prezzo è una variabile importante nella scelta degli ETF, ma anche la liquidità e la capacità di replicare gli indici (Tracking Error) sono fattori chiave.

Evidenze:

  • Il Total Expense Ratio è il principale fattore che determina la scelta di un ETF per il 18% degli investitori interpellati. Segue il fattore liquidità (17%) e il Tracking Error (15%).
  • A livello regionale, tuttavia, esistono diverse priorità. Gli investitori italiani e svizzeri sono più sensibili per esempio al benchmark utilizzato dall’ETF (27% e 21%), nonostante il 61% del campione ritenga che il benchmark non abbia nessun impatto sulla scelta degli ETF. In Germania si fa molta attenzione al costo (38%), mentre negli UK alla media degli spread denaro – lettera (21%)
  • La liquidità è inoltre il fattore più importante in Italia quando gli investitori decidono di cambiare provider (87%).

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, spopolano gli Etf: sfondata quota mille a Piazza Affari

Franklin Templeton lancia la prima serie di ETF passivi sui mercati emergenti

Lyxor Etf, nuovi ruoli per Chelli e Saccente

Consulenti, arriva il portafoglio modello con gli Etf

Etf, Amundi fa poker sul tasso variabile

Lyxor, poche buone novelle per gli ETF europei

J.P. Morgan AM amplia la gamma BetaBuilders con due ETF obbligazionari

HANetf, 5 ETF disponibili ora su CBOE Europe

Europa, Etf come se piovesse

J.P. Morgan Asset Management amplia la gamma di ETF BetaBuilders

Etf: le quote di mercato dei protagonisti in Europa

Etf, Lyxor quota su Borsa Italiana un nuovo Etf Esg

Etf, WisdomTree: un prodotto che è un Tesoro

Etf, Bnp Paribas AM: sette nuovi fondi sull’Etf Plus

Invesco: ecco l’etf che segue la blockchain

Mirabaud AM: gli anti etf

Amundi, ambizioni e convenienza vengono per Prime

Etf, in Europa 17 miliardi raccolti a febbraio

Etf, BlackRock: sei nuovi fondi sostenibili

Consulente, la volatilità si gestisce anche a suon di etf

Svolta Etf per Fidelity (a costo zero)

Etf, un gennaio da urlo

Invesco, l’etf che guarda al real estate

SSGA: nuova cinquina su Etf Plus

iShares Italy, l’ascesa di Favero

Etf a prova di Brexit

Etf: Legal & General IM si presenta con una cinquina

Raffica di Etf da Hsbc Gam

Risparmio gestito, Etf in crescita fondi comuni in calo

HANetf, distribuzione e marketing sono più forti

Etf, tripletta Sri di Amundi

Risparmio gestito, gli europei giocano in difesa

Etf: nelle azioni privilegiate ci Invesco

Ti può anche interessare

Petrolio, gli etf giusti al momento giusto

Un trend, quello del greggio caratterizzato da un coefficiente angolare contenuto che permette ai pr ...

Bnp Paribas, la Memory dei certificati

Sul mercato per la prima volta una nuova serie di Memory Cash Collect e di Reverse Memory Cash C ...

Nuovo Etf obbligazionario per Invesco

L'Invesco AT1 Capital Bond UCITS ETF replica l’Indice iBoxx USD Contingent Convertible Liquid Deve ...