ETF di iShares, nuovo record nel 2019

A
A
A
Avatar di Redazione10 gennaio 2020 | 10:37

A livello globale, nel 2019 il patrimonio in gestione degli ETF di iShares ha superato i 2.000 miliardi di dollari, archiviando l’anno con 185 miliardi di dollari di nuovi asset netti e una quota di mercato globale del 33%, consolidando il posizionamento di iShares quale leader tra gli emittenti di ETF per i clienti.

Inoltre, iShares ha raggiunto una serie di pietre miliari attraverso le sue diverse linee di prodotti:

  • A livello di industria gli ETF sul reddito fisso hanno superato i 1.000 miliardi di dollari a livello globale, di cui a fine anno il 47% rappresentati da ETF obbligazionari di iShares, con una raccolta netta di 112 miliardi di dollari.
  • La gamma fattoriale di ETF di iShares ha raccolto afflussi record pari a 34 miliardi di dollari, chiudendo il 2019 con asset superiori ai 179 miliardi di dollari.
  • Gli ETF sostenibili di iShares hanno raccolto 12 miliardi di dollari a livello globale, e siglato il lancio di maggior successo di una nuova strategia ETF degli ultimi 15 anni.

“I clienti stanno incrementando l’adozione di prodotti iShares come strumenti di rendimento attivo”, ha affermato Salim Ramji, Global Head of iShares e Index Investments. “Nel 2019, i clienti hanno ampliato l’uso di questi prodotti attraverso la gamma dei nostri ETF a reddito fisso, fattoriale e sostenibili, con flussi record per ciascuna categoria; gli investitori utilizzano i prodotti iShares sia come building block sia come strumenti per migliorare il rendimento complessivo del portafoglio”.

Crescita stellare in un anno contraddistinto da volatilità

A livello globale, gli ETF iShares hanno chiuso il 2019 con i record di 2.200 miliardi di dollari di asset in gestione e una raccolta netta di 185 miliardi di dollari. I consistenti e costanti afflussi tra le diverse linee di prodotto mostrano il mix diversificato e la varietà di modalità in cui i clienti utilizzano iShares per la gestione del rischio in mercati volatili, per l’accesso più conveniente e a costi inferiori alle diverse asset class, oltre che per ottenere un miglior allineamento dei loro valori con i loro obiettivi di portafoglio.

Un’impennata nell’adozione degli ETF a reddito fisso

Gli asset investiti in ETF a reddito fisso hanno superato i 1.000 miliardi di dollari a livello di industria.1 iShares, apripista degli ETF obbligazionari con il primo strumento quotato nel 2002, ha raggiunto oltre 565 miliardi di dollari di asset in gestione a livello globale e scambiato 2.200 miliardi di dollari negli Stati Uniti e in Europa.

In tutto il mondo, gli investitori hanno accelerato l’adozione degli ETF sul reddito fisso – dalle esposizioni a lungo termine nelle gestioni patrimoniali agli strumenti di copertura per gli istituzionali passando per strumenti di accesso al mercato obbligazionario per i gestori attivi.

“Nel 2019 gli ETF obbligazionari di iShares si sono affermati come strumenti oltre la mera indicizzazione: sono diventati una tecnologia per la modernizzazione del mercato obbligazionario”, ha affermato Ramji. “I gestori obbligazionari attivi li hanno aggiunti per migliorare l’alfa attraverso l’allocazione tattica e la gestione della liquidità; le banche centrali li hanno utilizzati per avere accesso più comodamente ai mercati dei titoli; le istituzioni per attuare le proprie strategie di trading di portafoglio a costi inferiori”.

Focalizzazione sugli investimenti sostenibili

Nel 2019 iShares ha effettuato investimenti significativi nella sua gamma di ETF sostenibili, chiudendo l’anno con 22 miliardi di dollari di asset in gestione, 12 miliardi di dollari di flussi netti in ingresso (17 miliardi di dollari includendo i fondi comuni iShares Index Mutual Funds) e quasi triplicando il numero di ETF a 81.

Gli ETF sostenibili si sono distinti per la maggiore crescita nella gamma di iShares, guidata in gran parte dall’interesse e dall’uso degli ETF ambientali, sociali e di governance (ESG) in ogni regione e tipologia di cliente, dagli asset owner, ai gestori patrimoniali in Europa fino ai consulenti finanziari negli Stati Uniti. iShares sta pianificando per quest’anno una serie di iniziative per favorire un maggiore accesso agli investimenti sostenibili all’interno della sua offerta di prodotti.

Approntamento dell’ecosistema degli ETF per una maggiore dimensione e per la crescita

iShares supporta l’approvazione all’unanimità da parte della Securities and Exchange Commission (SEC) delle regole per gli ETF avvenuta lo scorso settembre, che contribuirà a sostenere la futura crescita del mercato degli ETF, incrementandone la trasparenza. iShares ha inoltre collaborato con l’Intercontinental Exchange (ICE) per lanciare l’ICE ETF Hub, un marketplace che standardizzerà i processi di creazione e rimborso degli ETF per un’ampia varietà di operatori. Funzionalità aggiuntive sono previste per quest’anno, tra cui il supporto per la negoziazione di “custom basket” e l’espansione internazionale. Nel complesso, gli sforzi compiuti nel 2019 per rafforzare l’architettura a sostegno dell’ecosistema degli ETF contribuiranno a garantirne un’efficiente operatività nel 2020 e oltre.

Europa: crescita guidata dalla visione dell’intero portafoglio

“L’anno scorso l’adozione degli ETF in Europa ha visto un’accelerazione a un livello record, superando i 1.000 miliardi di dollari di asset in gestione, in risposta ai cambiamenti nelle richieste dei clienti, dei mercati e della regolamentazione”, ha affermato Stephen Cohen, Head of iShares EMEA presso BlackRock. “Complessivamente, con 60 miliardi di dollari la raccolta europea degli ETF di iShares ha segnato un nuovo record annuale. Con l’intensificarsi di queste forze, gli investitori stanno progressivamente cambiando il loro approccio: da un processo basato sulla selezione tradizionale di titoli e fondi a un approccio fondato sulla costruzione di un portafoglio olistico con maggior indicizzazione. In particolare, nell’area EMEA si evince l’accelerazione di due tendenze, tra cui la crescita di ETF sostenibili, di cui iShares è il principale emittente con 11 miliardi di dollari di asset gestiti, e l’adozione di ETF a reddito fisso, di cui iShares rimane il principale emittente, con una raccolta nel 2019 di 43 miliardi di dollari”.

“L’uso degli ETF a reddito fisso rappresenta la più significativa evoluzione a livello di industria europea con volumi di scambi su base annua in crescita di oltre il 50%, in gran parte guidata dal credito europeo, poiché gli investitori sfruttano la liquidità offerta dagli ETF. Nel complesso, la trasparenza richiesta da MiFID II continua a tracciare un quadro sempre più chiaro della vera liquidità disponibile degli ETF europei – quasi 2.500 miliardi di dollari in volumi nel 2019 (rispetto alla liquidità di 500 miliardi di dollari antecedente all’implementazione della direttiva) – creando una maggiore confidenza negli investitori”.

 


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Etf, il fondo sulla cannabis legale arriva anche a Londra

Lyxor quota la versione euro hedged dell’ETF sull’indice MSCI World

Etf, i piccoli stanno soffocando

Etf, quando la cannabis fa rima con investimento

Investire in Etf, tra rischi e opportunità

Etf, novembre in grande spolvero

Amundi, poker di nuovi Etf su Borsa Italiana

Etf: GSAM, debutto con tripletta in Italia

ETF, ad ottobre la raccolta sorride ancora

Etf, Ubs AM punta sui titoli di stato

Vanguard, sforbiciata alle commissioni sugli etf

Etf obbligazionari, gli investitori professionali ne vanno ghiotti

Etf, a settembre flussi per 70 miliardi

Etf, Ubs AM lancia un nuovo fondo sostenibile

Consulenza finanziaria: Etf, ecco perché non decollano secondo il Financial Times

Etf, tre nuovi partecipanti per HANetf

Etf, State Street Global Advisors ha un nuovo fondo sull’Etf plus

Goldman Sachs AM, parte il business degli etf in Europa

Lyxor AM: “ETF, il veicolo adatto per gli investimenti ESG”

Etf, Hsbc GAM: ecco il primo fondo saudita su Borsa Italiana

Quando l’etf diventa vegano

HANetf e The Royal Mint, insieme per l’oro

Etf europei, un’estate in movimento

Etf, una crescita a suon di record

Etf sul bitcoin? Ci pensa un Sec

Etf, anche il 2019 la raccolta ha il turbo

Euclidea e Vanguard, nuova linea azionaria su etf e fondi indicizzati

Etf: Lyxor, opportunità emergenti

Etf, a giugno dominano obbligazionari ed Esg

Mercati, spopolano gli Etf: sfondata quota mille a Piazza Affari

Franklin Templeton lancia la prima serie di ETF passivi sui mercati emergenti

Lyxor Etf, nuovi ruoli per Chelli e Saccente

Consulenti, arriva il portafoglio modello con gli Etf

Ti può anche interessare

J.P. Morgan AM amplia la gamma BetaBuilders con due ETF obbligazionari

J.P. Morgan Asset Management, tra le principali società di gestione del risparmio a livello globale ...

Certificati d’investimento, come muoversi e cosa aspettarsi per i prossimi mesi

Ultimo appuntamento prima delle vacanze estive per i CF Webinars, cicli di incontro organizzati da U ...

Bnp Paribas Am, un “settebello” tra gli Etf

Bnp Paribas AM, che ha già quotato 23 Etf su Borsa Italiana dal 2017, ha deciso di rafforzare la pr ...