Certificati di investimento, SocGen e 3 approcci sostenibili

A
A
A
Avatar di Redazione 3 Febbraio 2020 | 10:49

Gli investimenti sostenibili sono stimati in oltre 30,7 mila miliardi di dollari nel mondo, confermandosi come uno dei trend di mercato più solidi e duraturi degli ultimi anni. In risposta a questa crescente sensibilità degli investitori, Societe Generale, banca leader nel mercato degli strumenti quotati e nell’innovazione di prodotto, ha deciso di ampliare la propria gamma e di portare su Borsa Italiana i primi tre Certificati Benchmark su indici azionari ESG.

Quotati a partire dal 28 gennaio 2020 sul SeDeX di Borsa Italiana, i nuovi Certificati Benchmark di SG offrono tre approcci diversi agli investimenti sostenibili sull’azionario Europeo, consentendo di abbracciare tutte le tematiche ESG a 360° oppure concentrarsi sulle società low carbon o su quelle più attente alla lotta al cambiamento climatico. I tre nuovi strumenti, infatti, replicano in modo lineare (al lordo di costi, imposte e altri oneri) i seguenti indici di STOXX:

  • STOXX Europe 600 ESG-X Net Return EUR. L’indice applica un filtro ESG allo STOXX Europe 600, escludendo le società che non sono conformi al Global Compact delle Nazioni Unite, oppure che sono coinvolte nell’industria delle armi non convenzionali, producono tabacco, generano ricavi dall’estrazione di carbone o dalla collegata attività di esplorazione o che utilizzano carbone per la produzione di energia.
  • EURO STOXX 50 Low Carbon EUR Net Return. L’indice seleziona, partendo dal paniere STOXX Global 1800, i titoli azionari delle 50 società dell’Eurozona a più alta capitalizzazione che si contraddistinguono per un livello basso di emissioni. L’indice esclude il settore dell’industria del carbone, sovrappesa le azioni di società virtuose e sottopesa quelle che presentano emissioni più elevate.
  • STOXX Europe Climate Impact Ex Global Compact CW & T EUR NR. A partire dal paniere STOXX Global 1800, l’indice seleziona le società che sono leader nella lotta al cambiamento climatico oppure che hanno messo in essere azioni volte ad affrontarlo. Dall’indice sono escluse le società non conformi al Global Compact delle Nazioni Unite oppure che sono coinvolte nell’industria delle armi non convenzionali, producono tabacco o appartengono al settore estrattivo e produttivo collegato al carbone, inclusa la produzione di energia.

Costanza Mannocchi, Head of Exchange Traded Products di Societe Generale in Italia, ha commentato:

“Questi certificati rappresentano una nuova tappa dell’evoluzione della gamma di SG, sempre attenta a offrire strumenti innovativi, trasparenti e in grado di implementare specifiche esposizioni, anche in chiave tattica. Alla diffusione di questi strumenti contribuiranno certamente tre elementi. Primo, il terreno fertile. Mai come oggi l’attenzione degli investitori è stata elevata nei confronti degli investimenti ESG. Secondo, la scelta degli indici sottostanti, realizzati da un index provider di primo ordine come STOXX e di più ampio respiro rispetto alle passate emissioni tematiche (le prime risalgono al 2006) su energie rinnovabili, energia solare, settore dell’acqua e bioenergie, che comunque avevano già riscontrato interesse. Last but not least, il noto commitment di Societe Generale alle tematiche della sostenibilità”.

Il titolo Societe Generale è, infatti, inserito da tempo nei principali indici “socially responsible”: DJSI (World e Europe), FSTE4Good (Global e Europe), Euronext Vigeo (Global, Europe e Eurozone), 4 degli indici STOXX ESG Leaders, ed il MSCI Low Carbon Leaders Index.

Il commitment di Societe Generale a favore della transizione energetica è fortissimo: la banca è tra i primi firmatari dei Principles for Responsible Banking, ha aderito al Collective Commitment on Climate e, nel 2019, è stata nominata da Robeco prima al mondo per il suo impegno ambientale e sesta in Europa per tutti i criteri di CSR (RobecoSAM 2019).

Societe Generale inoltre, anche grazie all’assunzione di nuovi impegni nel 2019, sta contribuendo in modo significativo al raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’ONU e degli obiettivi dell’Accordo di Parigi.

La determinazione ad incorporare la politica di Corporate e Social Responsibility nella strategia del gruppo vanta diversi risultati tangibili.

Per il 2030, ad esempio, è stata annunciata l’uscita dal settore del carbone nei Paesi dell’UE o dell’OCSE. Dopo essersi impegnata nel 2016 a interrompere il finanziamento di eventuali nuovi progetti dedicati al carbone, nel 2019 Societe Generale ha cessato anche di fornire nuovi servizi o prodotti finanziari alle imprese la cui attività era principalmente legata al settore del carbone termico. Nel 2018, con due anni di anticipo rispetto all’obiettivo prefissato, il gruppo ha raggiunto l’obiettivo di limitare al 19% la parte del mix energetico finanziato a carbone per la produzione di energia.

I nuovi Certificati Benchmark ESG di Societe Generale sono negoziati in Euro e replicano in modo lineare l’andamento del sottostante al quale si riferiscono al lordo di costi, imposte e altri oneri (nel caso di indici sottostanti che contengono azioni denominate in una valuta diversa dall’Euro, l’investitore è esposto, per quelle azioni, al rischio di cambio tra l’Euro e la valuta di denominazione dell’azione).

Gli indici sottostanti sono la versione Total Return, cioè con dividendi netti reinvestiti, dei 3 indici azionari menzionati.

Dal punto di vista fiscale2, le potenziali plusvalenze realizzate dall’investimento nei Certificati Benchmark, potranno essere compensate con minusvalenze pregresse in portafoglio nei termini e alle condizioni previste dalla normativa applicabile.

ISIN Codice Borsa Indice Sottostante Rischio Cambio Commissioni Emittente Prezzo di Emissione Data di Valutazione Finale Data di Scadenza
XS1957209833 SXESGE STOXX® Europe 600 ESG-X Net Return EUR EUR/Valute multiple 0.80% p.a. 100 € 05/12/2025 12/12/2025
XS1957209916 SX50LC EURO STOXX® 50 Low Carbon EUR Net Return No 0.80% p.a. 100 € 05/12/2025 12/12/2025
XS1957210096 SXCLM STOXX® Europe Climate Impact Ex Global Compact and Controversial Weapons & Tobacco EUR NR EUR/Valute multiple 0.80% p.a. 100 € 05/12/2025 12/12/2025

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Certificati, 21 nuovi Cash Collect per SocGen

Exane Derivates, nuovi certificati “Low Strike”

Certificati, da Vontobel tre nuovi nuovi Bonus Cap

Certificati, Vontobel lancia 3 nuovi Athena Express

Vontobel, quattro nuovi Cash Collect Certificate

BNP Paribas, nuova serie di Certificate Step-Down Cash Collect

BNP Paribas migliora la gamma di certificate a leva fissa

Certificati, Vontobel mette il Turbo

Societe Generale, due certificati su tasso di cambio Euro/Lira Turca

Societe Generale si allea con SIAT in materia di certificati

Certificati, Exane Derivatives lancia i nuovi Bonus Cap Fixed Coupon

Certificati: Vontobel e un poker a misura di trader

BNP Paribas lancia i primi Certificate a leva fissa su materie prime

Banca Generali: al via il primo certificate a capitale protetto

IG lancia i primi certificati turbo al mondo quotati e negoziabili H24

Exane Derivatives lancia una nuova gamma di certificati

CF Webinar, tornano i certificati dopo la pausa estiva

Certificati: Societe Generale, poker sui mercati emergenti

Certificati, Bnp Paribas lancia nuovi Airbag Cash Collect

Certificati, Vontobel punta su Uber

Certificati d’investimento, come muoversi e cosa aspettarsi per i prossimi mesi

Certificati, con Vontobel la svolta attiva

Exane Derivates lancia la nuova gamma di certificati

Investimenti, 29 stock bonus marcati Unicredit

Banca IMI: nuovi Certificati Cash Collect

Certificati, Banca Imi: Bonus Cap per tutti i gusti

Consulenti, come usare i certificati nella nuova era Mifid 2

Certificati, Vontobel: doppietta di tracker

Certificati, Francia al timone di Acepi

ConsulenTia19, gestori in vetrina: Unicredit

Certificati, Vontobel: proposta fattoriale

Certificati, Unicredit: nuovo pieno di Cash Collect sul Sedex

Certificati di investimento: SocGen, 24 nuovi Recovery TOP Bonus

Ti può anche interessare

Certificati, l’innovazione targata Spectrum Markets

Spectrum Markets, il mercato paneuropeo dei Certificates, inaugura oggi le emissioni infragiornalier ...

SocGen, emissione monstre di certificati

Societe Generale amplia la sua gamma di prodotti su Borsa Italiana con 171 nuovi certificati Corrid ...

Etf, 5 nuovi fondi di Lyxor per cavalcare i megatrend

Lyxor annuncia la quotazione di cinque nuovi ETF tematici che consentono di accedere in maniera unic ...

NEWSLETTER
Iscriviti
X