Etf, debutta in Italia il primo prodotto puro sull’idrogeno

A
A
A
Avatar di Redazione 10 Febbraio 2021 | 10:10

Legal & General Investment Management (LGIM) annuncia oggi il lancio dell’L&G Hydrogen Economy UCITS ETF, che offre agli investitori esposizione alle opportunità di investimento di lungo termine offerte dalla transizione verso un’economia a basse emissioni di carbonio e legata all’idrogeno. La strategia è quotata in Borsa Italiana, sulla Borsa di Londra, sulla Deutsche Boerse, sul Six Swiss Exchange e sul NYSE Euronext, ed è disponibile per gli intermediari e gli investitori retail del Regno Unito e dell’Europa.

L’ETF integrerà l’attuale gamma di ETF tematici sostenibili di LGIM, dove rientrano l’L&G Clean Energy UCITS ETF e l’L&G Battery Value-Chain UCITS ETF.  Attraverso una strategia di investimento dinamica e progettata attivamente da LGIM, basata sul database proprietario di GlobalData comprendente società che operano nel settore dell’idrogeno, l’ETF punta a ottenere un’esposizione all’intera catena del valore dell’idrogeno. Ciò significa aziende con una capitalizzazione di mercato minima di 200 milioni di dollari americani, inclusi produttori di elettrolizzatori, produttori di idrogeno, produttori di celle a combustibile, provider di soluzioni di mobilità specializzati, fornitori di componenti di celle a combustibile, società industriali e utility fondamentali e altri player nella catena di fornitura.

Come riporta il comunicato ufficiale dell’asset manager, Il lancio dell’ETF va incontro alla crescente domanda da parte dei clienti e dei potenziali investitori, e punta a cogliere le opportunità create dalla combinazione di politiche a basse emissioni di carbonio da parte dei governi, progressi tecnologici e componenti più economici, che sta agevolando la crescita dell’economia dell’idrogeno: questa entro il 2050 dovrebbe portare a ricavi per 2,5 trilioni di dollari americani e a un potenziale infrastrutturale del valore di11 trilioni.

Commentando il lancio, Howie Li, Head of ETFs di LGIM, ha affermato: “L’accesso all’idrogeno pulito sarà fondamentale per ridurre le emissioni nei settori dove è più complesso farlo e dove l’elettrificazione da sola non è sufficiente. Gli impegni presi per l’economia dell’idrogeno da governi e imprese di tutto il mondo stanno creando opportunità di investimento a lungo termine, con fattori di spinta a breve termine. Riteniamo che questo fondo offra agli investitori un accesso d’avanguardia a questo settore in rapida evoluzione e consenta loro di controllare la quantità dell’esposizione all’idrogeno in portafoglio insieme ai nostri ETF sull’energia pulita e sulle batterie. L’ETF sull’idrogeno si aggiungerà a questi altri due fondi, completando così un’offerta che permetterà agli investitori di cogliere le potenzialità di crescita che si trovano nella generazione di energia pulita e nello stoccaggio di energia.”

Giancarlo Sandrin, Country Head Italy di LGIM, ha aggiunto: “In LGIM crediamo molto nella possibilità di offrire agli investitori un’esposizione mirata e specifica all’intera catena del valore delle soluzioni a basse emissioni di carbonio, attraverso la produzione, lo stoccaggio e la distribuzione di energia. Il lancio dell’L&G Hydrogen Economy UCITS ETF amplia la nostra gamma tematica di punta sul mercato e sottolinea il nostro impegno nel fornire agli investitori gli strumenti di cui hanno bisogno per accedere a quei temi chiave che ci aiuteranno nella transizione verso un mondo più sostenibile.”

 

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

T. Rowe Price, evento sull’azionario Usa insieme a Facebook

Fondi, su quelli italiani pesa la zavorra dei costi

Governo Draghi, da gestori e analisti arriva un coro di “sì”

NEWSLETTER
Iscriviti
X