Etf: Tutti sull’oro nero

A
A
A
di Andrea Zona 24 Giugno 2008 | 09:00
I mercati non riescono a trovare lo spunto giusto per risollevarsi. Anche per gli Etf le performance sono negative, ad esclusione di quelli che vanno contro il trend di mercato, come gli Etf Short settoriali e gli obbligazionari. Si salvano solo alcuni emergenti. Tra gli Etfs bene il bestiame e il petrolio.

La seduta del 23 giugno si è chiusa positivamente per gli Etf che investono nei mercati emergenti, che shortano gli indici di mercato e per gli obbligazionari.
I
l migliore Etf è stato ancora il DB X-T. FTSE Vietnam (+4,15%). L’ETF della casa tedesca Deutsche Bank ha una commissione di gestione annua dello 0,85% e investe nei titoli azionari più capitalizzati della borsa vietnamita. Bene anche Taiwan con l’iShares MSCI Taiwan (+1,25%) e con il DB X-T. MSCI Taiwan (+1,18%).

Buone performance anche per gli shorts sugli indici con il DB X-T. S&P 500 Short (+1,61%), per il DB X-T. DJ Stoxx 600 Banks Short (+1,55%).

Bene anche gli obbligazionari con il Lyxor ETF EuroMTS 15+Y (+1,13%), con il Lyxor ETF EuroMTS 7-10Y (+0,56%) e con il J.P. Morgan ETF GBI EMU 7-10Y (+0,32%).

Giornata in rosso per tutti gli altri Etf. I peggiori di giornata sono stati ancora i settoriali con l’iShares DJ STOXX 600 Travel & Leisure Swap (-7,49%), con l’iShares DJ STOXX 600 Chemicals Swap (-4,98%), Lyxor ETF DJ Stoxx 600 Financial Services (-3,42%) e con l’iShares DJ STOXX 600 Retail Swap (-3,1%).

Sul fronte degli Exchange Traded Commodities (ETC) rialzi per gli Etfs (Etf Securities) che investono in caffè, bestiame e petrolio. La performance migliore è stata realizzata dall’Etfs Coffee (+3,58%).

Bene anche il bestiame con l’Etfs Livestock Dj-Aigci (+2,92%). Bene anche l’Etfs Lean Hogs (+1,72%) e l’Etfs Live Cattle (+0,65%).

Bene il petrolio con l’Etfs Petroleum Dj-Aigci (1,83%), con l’Etfs Brent Oil (+1,54%) e con l’Etfs Crude Oil (+0,56%).

“Rialzo per il petrolio, nonostante le indicazioni dall´Arabia Saudita che la produzione aumenterà di altri 200 mila barili al giorno a partire dal mese di luglio. Il mercato ha la notizia dalla Nigeria dell’ennesima interruzione della sua produzione (-300 mila barili al giorno), più che compensando l’aumento della produzione promesso dall’Arabia Saudita” spiega Maurizio Mazziero D.G di ClubCommodity

Male gli Etfs che investono in cereali, metalli industriali e oro. La performance peggiore è stata realizzata dall’Etfs Wheat (-1.75%), seguito dall’Etfs Nickel (-1,43%), dall’Etfs Soybeans(-0,89%) e dall’Etfs Copper (-0,54%).

Anche l’oro scende con il Lyxor Gold Bullion Securities (-1,48%) e con l’Etfs Gold (-0,39%). Alcuni esperti si aspettano un aumento dei tassi durante i prossimi mesi da parte della FED, un fattore che potenzialmente limiterà il rialzo per l’oro nel breve termine.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Etf: Giornata positiva in Europa, in evidenza anche i mercati emergenti

ETF: petrolio su, mercati giù

ETF: Mercati azionari in ripresa

NEWSLETTER
Iscriviti
X