Etf, da KraneShares uno strumento per investire sugli unicorni cinesi

A
A
A
di Redazione 22 Luglio 2021 | 10:27

Krane Funds Advisors, asset manager globale noto per i suoi Etf incentrati sulla Cina e per le innovative strategie di investimento in Cina, ha annunciato il cross-listing del KraneShares ICBCCS SSE STAR Market 50 Index UCITS ETF (KSTR IM) denominato in euro su Borsa Italiana.

KraneShares ICBCCS SSE STAR Market 50 Index UCITS ETF (KSTR IM) replica lo Shanghai Stock Exchange (SSE) Science and Technology Innovation Board 50 Index. Questo indice comprende le 50 più grandi società quotate sul SSE Science and Technology Innovation Board (SSE STAR Market), definite in base alla capitalizzazione di mercato e alla liquidità.

Alla luce del fatto che la Cina è diventata rapidamente un leader mondiale nell’innovazione, la Borsa di Shanghai ha sviluppato lo STAR Market per promuovere le aziende cinesi ad alta crescita quotate nel settore scientifico e tecnologico. Lo SSE STAR Market include aziende di settori come la tecnologia di nuova generazione, la biomedicina, le nuove energie e la protezione ambientale.

Creato nel luglio 2019, oggi il mercato SSE STAR è uno dei più grandi mercati per le IPO a livello globale e un luogo di quotazione di primaria importanza per i principali “unicorni” cinesi, le startup private con un valore superiore a 1 miliardo di dollari. In poco più di un anno, il mercato SSE STAR ha supportato 200 aziende nel raccogliere 44 miliardi di dollari. 1 L’aumento dell’attività di raccolta fondi nelle Borse cinesi lo scorso anno è principalmente attribuibile alle nuove quotazioni del mercato SSE STAR, che hanno rappresentato il 47% del capitale raccolto in tutto il mercato cinese Mainland A-Share nel 2020.

“Quotando il KraneShares ICBCCS SSE STAR Market 50 Index UCITS ETF (KSTR IM) in Italia mettiamo a disposizione degli investitori italiani un modo per accedere alle aziende che crediamo rappresentino i futuri leader nei settori che alimentano il motore di crescita della Cina per i decenni a venire”, ha affermato Jonathan Krane, ad di KraneShares.

“Siamo felici di collaborare con Borsa Italiana e KraneShares per fornire agli investitori d’oltremare l’accesso al mercato SSE STAR, dove si concentrano le aziende delle industrie cinesi ad alta tecnologia e le industrie strategiche emergenti”, ha affermato Harry Fu Hao, Managing Director del dipartimento Global Business Development della Borsa di Shanghai.

“Borsa Italiana è lieta di accogliere oggi il KraneShares ICBCCS SSE STAR Market 50 Index UCITS ETF (KSTR IM) per supportare la domanda degli investitori di cogliere le opportunità di investimento a livello internazionale.  Continuiamo a vedere una pipeline di emittenti e prodotti molto positiva, che consolida la nostra posizione come sede di negoziazione e quotazione leader per gli ETF e altri ETP, con un AUM per ETFplus che ha recentemente stabilito il nuovo record di 113,64 miliardi di euro” ha dichiarato Silvia Bosoni, Head of Listing ETFs, ETPs e fondi aperti, Borsa Italiana.

“La crescita dell’industria italiana degli ETF e la forte domanda degli investitori italiani per gli ETF UCITS focalizzati sulla Cina fanno dell’Italia un mercato strategico di crescita per KraneShares”, ha dichiarato Xiaolin Chen, Head of International di KraneShares. “Siamo lieti di annunciare la quotazione di KraneShares ICBCCS SSE STAR Market 50 Index UCITS ETF (KSTR IM) su Borsa Italiana, che espande ulteriormente la nostra presenza locale in Italia”.

Questo ETF è stato quotato alla Borsa di Londra nel maggio 2021 ed è il primo ETF che fornisce agli investitori europei un accesso diretto al mercato cinese STAR3. KraneShares ICBCCS SSE STAR Market 50 Index UCITS ETF (KSTR IM) è il secondo ETF di KraneShares disponibile su Borsa Italiana e segue il KraneShares CSI China Internet UCITS ETF denominato in euro (KWEB IM), che è stato quotato a Milano nel gennaio 2021.

A supporto del suo progetto di espansione in Europa, KraneShares ha nominato Paolo Iurcotta Head of Italy. Paolo ha oltre 25 anni di esperienza nel settore dei servizi finanziari. È stato coinvolto nell’industria degli ETF fin dal suo lancio in Europa. Prima di entrare in KraneShares, Paolo ha lavorato per Société Générale come senior sales manager con il compito di supportare le istituzioni finanziarie italiane su una vasta gamma di prodotti finanziari, con particolare attenzione ai derivati azionari, all’equity cash e agli ETF. In precedenza ha anche lavorato presso Merrill Lynch e Citibank in Italia.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Asset allocation, Cina: le conseguenze del giro di vite normativo

Investimenti: quanti bond dalla Cina

Investimenti, Cina: ecco i problemi che Pechino deve fronteggiare

NEWSLETTER
Iscriviti
X