Etf, Goldman Sachs vuole lanciare negli Usa uno strumento sulla DeFi

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 28 Luglio 2021 | 10:32

Goldman Sachs ha presentato alla SEC (la Securities and Exchange Commission Usa) una richiesta per poter lanciare un ETF sulla DeFi (ovvero la finanza decentralizzata).

Il fondo si chiamerà Goldman Sachs Innovate DeFi and Blockchain Equity ETF, mira a replicare l’andamento dell’indice Solactive Decentralized Finance and Blockchain, ed investirà almeno l’80% dei suoi asset in titoli, ricevute di deposito e azioni di società incluse nell’indice, come riportato da Cryptonomist.ch.

Questo indice è stato creato da Solactive AG, ed è progettato per consentire di prendere posizioni su titoli azionari di società che abbiano a che fare con l’implementazione di tecnologie blockchain e di finanza decentralizzata.

Ad oggi però non vi è ancora traccia di questo indice tra quelli già attivi di Solactive, nonostante la società risulti aver già creato ben altri 20 indici connessi alla blockchain, pertanto non è ancora possibile conoscere quali titoli azionari saranno presi in considerazione.

Va infatti sottolineato che le società quotate in borsa sono, ovviamente, centralizzate, e potrebbero avere poco a che fare con la finanza decentralizzata.

Tuttavia ad esempio aziende come Twitter o Square hanno già rivelato di avere piani di sviluppo che tenteranno di sfruttare le tecnologie DeFi, pertanto non è impossibile immaginare che possa essere realizzato un indice che partendo da titoli azionari riesca in qualche modo a consentire di prendere posizione sulla finanza decentralizzata.

Inoltre vi sono ad esempio exchange crypto già quotati in Borsa, come Coinbase, o che sembra che intendano farlo, come Binance.

In questo modo l’ETF di Goldman Sachs su DeFi e Blockchain sarà molto diverso da quelli sul Bitcoin che la SEC continua a non voler approvare, perchè potrebbe essere basato di fatto solo su titoli azionari già scambiati in borsa in modo assolutamente regolamentato, quindi privi di quei rischi che fino ad oggi hanno impedito alla SEC di approvare ETF su bitcoin.

Si tratta proprio di due cose differenti, ovvero da un lato un fondo che replica in borsa l’andamento del prezzo di bitcoin, e dall’altro uno che replica l’andamento dei prezzi di un paniere di titoli azionari in qualche modo connessi con la finanza decentralizzata o la tecnologia dei registri distribuiti.

L’iniziativa di Goldman Sachs mostra comunque un chiaro interesse anche da parte della finanza più tradizionale per questi nuovi mondi emergenti basati su un tipo di finanza completamente diverso, perchè decentralizzato. Resterà tuttavia da vedere se realmente il paniere di titoli del Solactive Decentralized Finance and Blockchain Index sarà composto da aziende che hanno strettamente a che fare con la decentralizzazione, o no.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Criptovalute: nuova arma contro l’inflazione

Etp, 21Shares quota allo Xetra sei prodotti sulle criptovalute

Banche, anche colosso brasiliano Btg Pactual punta sul Bitcoin

NEWSLETTER
Iscriviti
X