Etf, un nuovo prodotto sostenibile per Rize Etf

A
A
A
di Redazione 5 Agosto 2021 | 11:52

Rize UCITS ICAV (“Rize ETF”), il primo emittente europeo specializzato in ETF tematici, ha presentato oggi un nuovissimo ETF rivolto alla sostenibilità ambientale. Il Rize Environmental Impact 100 UCITS ETF (LIFE) è il primo ETF di questo tipo in Europa, ed è progettato per fornire agli investitori un’esposizione alle 100 società con il maggior livello di impatto positivo, che sviluppano e applicano soluzioni innovative per affrontare le sfide climatiche e ambientali più pressanti a livello globale. L’indice include aziende che si occupano di acqua pulita, veicoli elettrici, energie rinnovabili e idrogeno, efficienza energetica, gestione dei rifiuti ed economia circolare e soluzioni basate sulla natura che mantengono la promessa di un futuro più verde.

LIFE è disponibile per l’acquisto da oggi su Borsa Italiana. Il fondo è anche quotato al London Stock Exchange e al Deutsche Börse Xetra e si prevede che sarà quotato anche al SIX Swiss Exchange.

LIFE è classificato come un fondo articolo 9 del regolamento SFDR e ha un Flusso di Cassa Operativo dello 0,55%.

LIFE è costruito appositamente in collaborazione con Sustainable Market Strategies (“SMS”), uno specialista indipendente in investimenti sostenibili, ESG intelligence e politica climatica. Il team di SMS è composto da una squadra di livello mondiale di esperti in mercati dei capitali, investimenti sostenibili, economia, politiche pubbliche e ricerca accademica. Il team SMS include anche il Chief Sustainability Officer e senior partner, Félix A. Boudreault, l’ex direttore dei negoziati internazionali sul cambiamento climatico presso il dipartimento canadese Environment and Climate Change Canada, che ha guidato il team di negoziazione in vista dell’Accordo di Parigi nel 2013 e 2014.

Rize ETF e SMS hanno stretto una partnership strategica alla fine del 2020 per progettare e implementare una delle prime strategie di investimento al mondo a impatto positivo focalizzate sull’ambiente, allineata ai sei obiettivi ambientali definiti nella tassonomia dell’UE per le attività sostenibili. La tassonomia dell’UE costituisce una parte fondamentale del regolamento europeo sulla informative di sostenibilità dei servizi finanziari, più comunemente nota come SFDR.

Da questa ambizione è nato LIFE. Come parte del suo quadro di investimento, LIFE impiega una metodologia di classificazione proprietaria che cerca di frammentare i sei obiettivi ambientali in una serie di sotto-settori di investimento ad “alto impatto” in cui il fondo investe. La tassonomia dei sotto-settori è fluida e costruita per essere dinamica nel tempo, man mano che la Commissione europea modifica progressivamente la tassonomia  dell’UE e svela il resto del più ampio quadro normativo SFDR.

Foxberry Limited (“Foxberry”) è stata incaricata di amministrare l’indice replicato dall’ETF.

Rahul Bhushan, co-fondatore di Rize ETF spiega: “Quello che abbiamo creato in collaborazione con SMS è una strategia di investimento e un ETF che è costruito appositamente per portafogli allineati alla tassonomia. Come allocatori di capitale, oggi abbiamo la facoltà di allinearci agli obiettivi di interesse pubblico. La tassonomia dell’UE è incredibilmente accurata e fornisce agli investitori e alle aziende delle definizioni sul tipo di attività economiche che dovrebbero essere considerate sostenibili dal punto di vista ambientale. Crediamo che questo sia un primo passo estremamente costruttivo e positivo per l’industria del risparmio gestito.  In particolare, offre anche molta più chiarezza alle aziende che cercano di mettere in pratica la loro transizione verde. LIFE è un modo semplice e trasparente per gli investitori di allinearsi ai sei obiettivi ambientali definiti nella tassonomia UE con la consapevolezza che il loro capitale viene utilizzato per sostenere le tecnologie e le soluzioni che apriranno la strada ad un futuro più verde”.

Emanuela Salvade, Head of Italian Speaking Regions presso Rize ETF, aggiunge: “Il Rize Environmental Impact 100 UCITS ETF è stato progettato per dare agli investitori un’esposizione alle prime 100 società più impattanti dell’universo ambientale, fornendo al contempo la certezza che il capitale degli investitori viene utilizzato per massimizzare la sostenibilità ambientale in ciascuno dei nostri sottosettori rilevanti. Si tratta di un ETF davvero unico per il mercato italiano e non vedo l’ora di parlare con gli investitori che sono alla ricerca di soluzioni che facciano di più che avere semplicemente una etichetta ESG”.

Félix A. Boudreault, Chief Sustainability Officer delle Sustainable Market Strategies commenta: “Siamo molto lieti di lavorare con Rize ETF per portare la nostra vasta esperienza nelle politiche pubbliche ambientali e nella ricerca sugli investimenti sostenibili in questa nuova sfida in Europa. Con la proliferazione del greenwashing, che purtroppo pervade il nostro settore, eravamo insieme determinati a sviluppare una soluzione di investimento robusta, che potesse sconfiggere il problema. Abbiamo creato un ETF che non si concentra solo sulla riduzione o sulla mitigazione del carbonio, ma che cerca di identificare le società che sono leader e innovatrici nei loro rispettivi sotto-settori ambientali secondo la tassonomia dell’UE. Stiamo investendo nelle tecnologie e soluzioni più all’avanguardia negli ambiti relative a acqua pulita, veicoli elettrici, energie rinnovabili e idrogeno, efficienza energetica, gestione rifiuti ed economia circolare e soluzioni basate sulla natura. Siamo entusiasti della strategia e non vediamo l’ora di dialogare a riguardo con gli investitori europei”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Etf: azionari globali sugli scudi

Etf, Fidelity in pressing sulla Sec per il Bitcoin

Etf, ecco il portafoglio tematico che continua a guadagnare oltre il 70%

NEWSLETTER
Iscriviti
X