Etf, da Ubs AM due nuovi prodotti per la protezione del clima

A
A
A
di Redazione 9 Agosto 2021 | 10:04

Ubs AM ha lanciato due nuovi Etf appartenenti alla famiglia di prodotti Paris Aligned di UBS: l’MSCI All Country World Index (ACWI) PAB UCITS ETF (codice Isin IE00BN4Q0P93, Ter 0,22%) e l’MSCI Emerging Markets (EM) PAB UCITS ETF (Isin IE00BN4Q1675, Ter 0,23%).

I PAB ETF mirano a promuovere attivamente la protezione del clima reindirizzando i flussi di capitali e intendono aiutare gli investitori a ridurre i loro rischi climatici. I due nuovi ETF sono perfettamente in linea con tali scopi e consentono agli investitori di tutto il mondo di sfruttare le opportunità offerte dalla transizione verso un’economia a basse emissioni di carbonio. Già a marzo, UBS Asset Management aveva lanciato cinque PAB ETF per le regioni Europa, Giappone, USA, Eurozona e per l’universo d’investimento dell’MSCI World.

Gli indici MSCI Climate Paris Aligned comprendono le imprese che soddisfano una serie di criteri volti a contribuire alla mitigazione dei cambiamenti climatici grazie alla riduzione delle emissioni di carbonio. La metodologia dell’indice esclude le aziende che operano in settori controversi (ad es. armi, tabacco e controversie ambientali). Sono inoltre escluse anche le imprese che traggono profitto da attività legate al carbone, petrolio e gas, e generazione di elettricità da fonti particolarmente impattanti.

I portafogli MSCI Climate Paris Aligned perseguono un approccio basato sull’ottimizzazione finalizzato a:

  • ridurre di almeno il 50% l’intensità di carbone (Scope 1+2+3) rispetto all’indice iniziale, diminuendo poi l’intensità di almeno il 10% su base annua;
  • ridurre i rischi fisici dovuti a eventi meteorologici estremi – l’indice dovrebbe mantenere un’esposizione a tali rischi pari o inferiore al 50%;
  • aumentare la ponderazione delle imprese che possono trarre vantaggio dalla transizione legata al cambiamento climatico;
  • aumentare la ponderazione delle imprese con obiettivi credibili di riduzione delle emissioni di carbonio;
  • consentire investimenti in linea con le raccomandazioni della commissione di esperti «Task Force on Climate-related Financial Disclosures» e con l’obiettivo di un aumento delle temperature globali non superiore a 1,5 gradi.

In virtù di tali obiettivi e caratteristiche ESG, questi nuovi ETF sono classificabili come prodotti conformi all’articolo 9 ai sensi del regolamento dell’Unione europea relativo all’informativa sulla sostenibilità nel settore dei servizi finanziari (European Union’s Sustainable Finance Disclosure Regulation – SFDR).

“I nostri due nuovi Paris Aligned ETF costituiscono componenti di portafoglio flessibili che offrono agli investitori il vantaggio decisivo di poter scegliere tra ampi investimenti regionali o globali”, spiega Francesco Branda, Head ETF & Index Fund Sales Italy di UBS AM. “La nostra famiglia di prodotti Paris Aligned è quindi unica nel suo genere sul mercato e rappresenta l’avanguardia nell’investimento sostenibile”.

Le quotazioni avvengono sulle principali Borse europee, tra cui Borsa Italiana, Xetra e SIX Swiss Exchange.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Etp, in leggero calo la raccolta mensili a livello globale

Etf, da WisdomTree un nuovo prodotto sulle commodity

Etf, la Sec dà l’ok a uno strumento sulle Bitcoin Industry Revolution Companies

NEWSLETTER
Iscriviti
X