Etf: America spaccata in due, bene il Sud male il Nord

A
A
A
Avatar di Andrea Zona 15 Luglio 2008 | 09:45
Giornata positiva per le principali piazze europee che, nonostante qualche incertezza dovuta alle notizie provenienti da Wall Street, chiudono tutte in rialzo. Tra gli Etf particolarmente positivo l’andamento di quelli che investono in materie prime. L’oro e gli altri metalli preziosi continuano a salire.

La seduta del 14 luglio si è chiusa positivamente per gli Etf che investono in materie prime e America Latina.

Il migliore Etf è stato il DB X-T. DJ Stoxx 600 Basic Resources (+3,12%). L’Etf della casa tedesca Deutsche Bank ha una commissione di gestione annua dello 0,30% e investe in titoli europei del settore delle materie prime.

A conferma del buon andamento delle materie prime ottime performance anche per il MA  RICI – Metals (+3,01%) e per l’iShares DJ STOXX 600 Basic Resources Swap (+1,55%).

Molto bene anche l’America Latina con il Lyxor ETF Brazil (+1,72%), con il DB X-T. MSCI EM Latam TRN Index (+1,33%), con l’iShares MSCI Brazil (+0,83%) e con il DB X-T. MSCI Brazil TRN Index (+0,77%).

Giornata in rosso per tutti gli altri Etf con petroliferi e USA in particolare difficoltà. La performance peggiore è stata realizzata dall’iShares DJ STOXX 600 Oil & Gas Swap (-2,58%), seguito dal DB X-T. DJ Stoxx 600 Oil and Gas (-2,52%), dal Lyxor ETF FTSE Rafi US 1000 (-1,82%), dal Lyxor Etf MSCI USA (-1,57%) e dal Lyxor ETF Nasdaq 100 (-1,48%).

Sul fronte degli Exchange Traded Commodities (ETC) rialzi per gli Etfs (Etf Securities) che investono in metalli. La performance migliore è stata realizzata dall’Etfs Ph. SIlver (+1,45%). Tra i metalli bene anche l’Etfs Ph. Gold (+0,78%), l’Etfs Copper (+2,27%), l’Etfs Gold (+0,51) e il Lyxor Gold Bullion (+0,4%). Chiusura in rialzo ieri per l´oro, aiutato dalla disponibilità della Federal Reserve di concedere dei finanziamenti per aiutare un´economia americana in difficoltà.

Male tutti gli altri con l’Etfs Corn (-3,71%) che realizza la peggiore performance. Dopo la chiusura di ieri, l’USDA ha dichiarato che il 64% del mais si trova in uno stato tra buono e eccellente. Il future di settembre è sceso ieri per il perdurare del clima favorevole nel centro-ovest.

Male anche il petrolio a causa dello sciopero dei lavoratori brasiliani in favore di un migliorameto delle condizioni lavorative. Ieri il Presidente Bush ha cancellato un ordine esecutivo che proibiva la trivellazione nei territori al di fuori del continente americano, e ha sollecitato anche gli altri membri del Congresso a porre un freno al divieto di trivellazione, che dura ormai da 27 anni.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

NEWSLETTER
Iscriviti
X