Etf: azionari globali sugli scudi

A
A
A
di Redazione 17 Settembre 2021 | 14:01

I flussi sugli Etf azionari e obbligazionari hanno registrato nel complesso un altro mese positivo ad agosto. L’interesse degli investitori per gli asset rischiosi non ha mostrato segni di rallentamento. Gli ETF hanno raccolto 10 miliardi di euro ad agosto 2021 mentre quelli obbligazionari ed azionari hanno raccolto rispettivamente 3,1 e 6,5 miliardi”. Ad affermarlo è Vincent Denoiseux, Head of ETF Research and Solutions di Lyxor, che di seguito illustra nel dettaglio l’andamento dei flussi in relazione al mese scorso.

I flussi degli ETF ESG sono stati ancora una volta molto consistenti, 5,2 miliardi di Euro ad agosto. Da inizio anno, i flussi verso gli ETF ESG hanno totalizzato 55,9 miliardi di Euro, pari a metà circa dei flussi complessivi nel mercato degli ETF europei.

Gli ETF Smart Beta hanno subito disinvestimenti netti per -0,4 miliardi di Euro. Gli investitori sono tornati a rivolgere la loro attenzione verso componenti più difensive, come lo stile Quality, mentre i titoli Value hanno perso attrattiva.

Focus sulle asset class

Fondi ed ETF obbligazionari: i fondi e gli ETF obbligazionari hanno registrato una raccolta netta complessiva pari a 24,8 miliardi di Euro, di cui 21,7 miliardi di Euro nei fondi aperti e 3,1 miliardi di Euro negli ETF. I flussi sono stati in gran parte diretti verso esposizioni globali o europee.

Fondi ed ETF azionari: i fondi aperti e gli ETF azionari hanno beneficiato di una raccolta netta pari a 25,5 miliardi di Euro, di cui 18,9 miliardi di Euro sono confluiti nei fondi e 6,5 miliardi di Euro negli ETF. Particolarmente ricercati sono stati i titoli di Stati Uniti e Giappone, insieme a quelli del settore healthcare.

I flussi azionari mondiali

“Negli investimenti, l’unico pasto gratis è la diversificazione”, ha detto una volta il premio Nobel Harry Markowitz. Mentre non tutte le teorie finanziarie sono state recepite favorevolmente dalla comunità finanziaria, i modelli di Markowitz hanno profondamente influenzato la comunità dei professionisti della gestione di portafoglio. Oggi la maggior parte degli investitori considera la diversificazione un parametro fondamentale del portafoglio.

In questo contesto, è interessante osservare la forza della dinamica dei flussi verso le azioni mondiali, una delle componenti maggiormente diversificate di un’allocazione azionaria. A fine agosto 2021, i fondi e gli ETF azionari mondiali hanno registrato il doppio dei flussi rispetto agli ultimi quattro anni. Nel mese in rassegna, oltre metà dei flussi azionari totali ha interessato le esposizioni azionarie globali.

L’azionario mondiale è un segmento di mercato ampio comprendente diversi tipi di esposizioni:

  • Al centro del segmento vi sono fondi o ETF che possono avere come benchmark indici globali come l’MSCI World. Da una prospettiva di investimento, questa è la componente chiave di un portafoglio azionario ben diversificato. In questo segmento, gli ETF sono diventati veicoli di investimento sempre più diffusi in ragione della scarsità di generazione di alfa a lungo termine nell’universo attivo.
  • I fondi e gli ETF settoriali mondiali offrono una maggiore granularità agli investitori e possono contribuire ad orientare l’esposizione verso settori ciclici o difensivi, a seconda dello stadio del ciclo economico. Gli ETF settoriali mondiali sono strumenti trasparenti e agevolano l’esposizione a un particolare settore.
  • I fondi e gli ETF tematici mondiali sono diventati un segmento chiave negli ultimi anni. Questi prodotti di investimento mirano a individuare titoli in grado di dimostrare una forte relazione con un particolare trend secolare (acqua, energie alternative, digitalizzazione, fra gli altri).
  • Ultimo ma non meno importante, i fondi e gli ETF ESG e climatici sono sempre più ricercati quando la necessità è quella di incrementare un’esposizione mondiale esistente migliorando contestualmente il punteggio ESG generale o l’impronta di carbonio del portafoglio. Alcuni investitori valutano azioni persino più radicali, come l’intero trasferimento delle esposizioni Core verso queste strategie sostenibili.

I fondi e gli ETF azionari globali offrono componenti diversificate prontamente disponibili e permettono agli investitori di creare un’allocazione di portafoglio Core ovvero di orientarla verso fattori o settori più mirati o anche esposizioni tematiche.  Il sempre più ampio ventaglio di offerte legate ai temi ESG e climatici è stato alimentato anche da una forte domanda degli investitori. La notevole resilienza dei flussi azionari globali è la conferma della crescente importanza di questi approcci tra gli investitori.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Etf: al via il primo prodotto sul Bitcoin negli Usa

Etf, raccolta resiliente nonostante l’aumento della volatilità

Etf: Usa e azioni dominano nella raccolta globale

NEWSLETTER
Iscriviti
X