Etf, da Lgim un innovativo strumento sulle commodity a Piazza Affari

A
A
A
di Redazione 23 Settembre 2021 | 10:35

Legal & General Investment Management (LGIM) ha annunciato la quotazione del suo L&G Multi-Strategy Enhanced Commodities UCITS ETF in Borsa Italiana. Questo ETF, già quotato sulla London Stock Exchange (LSE) a luglio e da oggi anche sulla Deutsche Börse, offre un’esposizione diversificata al mercato dei futures sulle materie prime per gli investitori italiani, in un momento nel quale cercano di gestire l’inflazione e trarre vantaggio dalle opportunità di investimento offerte da molteplici commodities nel ciclo di mercato.

Il fondo punta a replicare la performance del Barclays Backwardation Tilt Multi-Strategy Capped Total Return Index, che comprende tutte le materie prime incluse nel Bloomberg Commodity Index e offre un rendimento equivalente a quello di un investimento totalmente collateralizzato in un portafoglio diversificato di futures sulle commodities, all’interno di cinque gruppi di materie prime: energia, metalli preziosi, metalli industriali, allevamento e agricoltura.

Il fondo si basa su una strategia multifattoriale, che applica degli approcci volti a fornire un’esposizione ottimale verso specifiche commodities attraverso il rolling dinamico dei rispettivi futures:

  • Strategia “stagionale”: è applicata a commodities come i derivati del petrolio usati come combustibili e il gas naturale, che storicamente mostrano sempre una forte stagionalità. L’indice investe in future stagionali che tendono ad essere i contratti più liquidi nel corso dell’anno e permettono di esporsi a una specifica commodity in un momento particolare del suo ciclo produttivo o della domanda, in cui le dinamiche di do-manda e offerta influenzano fortemente il suo prezzo.
  • Strategia roll yield: questa strategia si applica a tutte le altre commodities appartenenti al settore dell’ener-gia e a quelle appartenenti al settore dei metalli industriali. Per queste, l’indice cerca di individuare la posi-zione sulla curva dei futures delle materie prime con il roll yield implicito più favorevole.
  • Strategia del momentum: si applica alle materie prime su agricoltura e bestiame, storicamente influenzate dai cicli delle colture e dell’allevamento, così come da fattori esogeni come le condizioni atmosferiche. L’indice investe nei futures che ottengono la più alta sovraperformance annuale su base storica rispetto a contratti simili. Non ci sono strategie specifiche per i metalli preziosi come l’oro e l’argento.

Il fondo rafforza la gamma esistente di ETF sulle commodities di LGIM, che comprende l’L&G All Commodities UCITS ETF e l’L&G Longer Dated All Commodities UCITS ETF (quest’ultimo disponibile anche su Borsa Italiana).

Giancarlo Sandrin, Country Head Italy per LGIM, ha dichiarato: “Siamo molto lieti di ampliare la nostra gamma di ETF per gli investitori italiani con questo fondo, che riflette l’impegno continuo di LGIM nello sviluppo attivo di indici. Questo prodotto è anche un ulteriore esempio di innovazione, in cui specifiche strategie di investimento sono sviluppate per puntare a ottenere rendimenti più robusti di quelli offerti dai benchmark tradizionali.Basandoci sullo storico di un altro nostro ETF sulle commodities, abbiamo dimostrato che i futures a più lunga scadenza sostengono le performance a lungo termine e la gestione dei drawdown, riducendo la volatilità causata dagli investimenti in futures di breve periodo. Attraverso il contenimento dei rischi e una profonda comprensione dei driver che influenzano i rendimenti nei mercati delle commodities, noi di LGIM puntiamo a offrire ai nostri clienti un valore maggiore. Questa strategia di investimento tiene conto dei rischi e delle opportunità associati alla stagionalità di alcuni investimenti in materie prime, del roll yield nella gestione dei futures e del momentum di alcuni investimenti nel settore dell’agricoltura”.

Il lancio di questa strategia nasce dalla domanda, riscontrata negli ETF di LGIM sulle commodities, di soluzioni di investimento con bassa correlazione con le altre asset class, incluse le tradizionali azioni e obbligazioni, che permettano ai clienti di beneficiare delle opportunità di crescita legate all’economia reale, in un momento in cui la ripresa globale sta prendendo piede.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, Borsa Italiana: ecco i nuovi indici azionari al via a ottobre

Borsa Italiana: al via l’Italian Equity Week

DWS Group, tonfo a Francoforte. Indagini USA su investimenti ESG

NEWSLETTER
Iscriviti
X