Etf, la Sec dà l’ok a uno strumento sulle Bitcoin Industry Revolution Companies

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 8 Ottobre 2021 | 13:01

La SEC Usa ha approvato il Volt Crypto Industry Revolution and Tech ETF (BTCR). Si tratta di un ETF a gestione attivastrutturato su società che hanno esposizione al Bitcoin e alla sua infrastruttura di supporto, come riportato da Cryptonomist.ch.

Attenzione però: non è un ETF che consente di prendere posizione sul prezzo del Bitcoin, ma su quello di azioni di società che hanno Bitcoin in portafoglio, o il cui valore è in qualche modo correlato a quello di Bitcoin.

Il fondo definisce queste società con esposizione a bitcoin come “Bitcoin Industry Revolution Companies”, ovvero aziende che detengono la maggior parte delle loro attività nette in BTC, o che traggono la maggior parte delle proprie entrate o grazie a bitcoin. Da questa definizione sono esclusi gli ETF canadesi già esistenti su Bitcoin, fondi privati e Grayscale.

Il fondo investirà almeno l’80% delle sue attività nette, più eventuali prestiti, in società della Bitcoin Industry Revolution, oltre che in società tecnologiche, opzioni su tali società ed ETF con esposizione a quelle società.

l portafoglio dell’ETF includerà circa 30 società come ad esempio Tesla, MicroStrategy, PayPal, Coinbase e Square, e sarà gestito da Volt Equity, società con sede a San Francisco.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Criptovalute, il Bitcoin perde quota come mezzo di pagamento

Criptovalute: stipendio in Bitcoin per il nuovo sindaco di NY

Bitcoin, boom di sportelli automatici nel 2021

NEWSLETTER
Iscriviti
X