Etf, la Sec dà l’ok a uno strumento sulle Bitcoin Industry Revolution Companies

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 8 Ottobre 2021 | 13:01

La SEC Usa ha approvato il Volt Crypto Industry Revolution and Tech ETF (BTCR). Si tratta di un ETF a gestione attivastrutturato su società che hanno esposizione al Bitcoin e alla sua infrastruttura di supporto, come riportato da Cryptonomist.ch.

Attenzione però: non è un ETF che consente di prendere posizione sul prezzo del Bitcoin, ma su quello di azioni di società che hanno Bitcoin in portafoglio, o il cui valore è in qualche modo correlato a quello di Bitcoin.

Il fondo definisce queste società con esposizione a bitcoin come “Bitcoin Industry Revolution Companies”, ovvero aziende che detengono la maggior parte delle loro attività nette in BTC, o che traggono la maggior parte delle proprie entrate o grazie a bitcoin. Da questa definizione sono esclusi gli ETF canadesi già esistenti su Bitcoin, fondi privati e Grayscale.

Il fondo investirà almeno l’80% delle sue attività nette, più eventuali prestiti, in società della Bitcoin Industry Revolution, oltre che in società tecnologiche, opzioni su tali società ed ETF con esposizione a quelle società.

l portafoglio dell’ETF includerà circa 30 società come ad esempio Tesla, MicroStrategy, PayPal, Coinbase e Square, e sarà gestito da Volt Equity, società con sede a San Francisco.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, Bitcoin di nuovo in rally: i prossimi target e le ragioni

Criptovalute, Snowden: “Bitcoin fortificato dal divieto in Cina”

Bitcoin: per l’ad di JP Morgan decuplicherà in cinque anni

NEWSLETTER
Iscriviti
X