SeDeX: i dati di giugno

A
A
A
di Redazione 21 Luglio 2008 | 13:15
A giugno il SeDeX ha chiuso 240.672 contratti, registrando una diminuzione del 5% rispetto al mese precedente. Tra i prodotti si sono distinti i cw plain vanilla, tra i sottostanti gli indici italiani, mentre tra gli emittenti ancora primo posto per Societe Generale.

A giugno il numero dei contratti registrati nel mercato dei securitised derivatives ha evidenziato una diminuzione del 5% rispetto al mese precedente. In particolare si è scesi dai 253.115 contratti chiusi ad aprile per un valore totale di 2,69 miliardi di euro, agli attuali 240.672 per un controvalore di 2,43 miliardi.

A guidare la classifica dei prodotti più contrattati si sono piazzati al primo posto i covered warrant plain vanilla con 205.645 contratti, per un controvalore di 1,31 miliardi seguiti dai levarege certificates con 16.356 per un controvalore di 70 milioni e dagli investment certificates classe B con 25.111 e un controvalore pari a 1 miliardo.

Tra i sottostanti, i più utilizzati sono stati le azioni italiane che hanno riguardato 100.390 contratti, davanti agli indici italiani con 99.797 e dagli indici esteri con 19.912.

Mentre per quanto riguarda i primi 10 sottostanti in ordine di contratti scambiati (vedi tabella sotto) sul podio sono saliti gli stessi del mese precedente, vale a dire l’indice S&P/MIB, seguito dal titolo Fiat e dal titolo Eni.


Sul fronte, invece, dei primi 10 sottostanti in ordine di controvalore scambiato (vedi tabella sotto), la medaglia d’oro è andata al titolo Eni che ha spodestato l’indice S&P/MIB, seguito dal Dow Jones euro Stoxx 50.

Tra gli emittenti si è distinta Societe Generale che ha chiuso 86.469 contratti per un controvalore di 335 milioni di euro, davanti a Banca IMI con 59.541 contratti e un controvalore di 521 milioni e UniCredit con 22.600 contratti per un controvalore di 450 milioni.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fondi di investimento, il migliore e il peggiore del 18/06/2021

Top 10 Bluerating: Fideuram, una vittoria nei Bric

Fondi, Morgan Stanley pronto a lanciare un nuovo fondo sul Bitcoin

NEWSLETTER
Iscriviti
X