Certificati, vaccini Covid: un’affare da 93,2 mld di dollari per Moderna e Pfizer

A
A
A
di Redazione 21 Ottobre 2021 | 10:32
Secondo un’analisi di Airfinity, le vendite dei vaccini anti-Covid di Moderna e Pfizer genereranno vendite per 93,2 miliardi di dollari. Queste due società controlleranno i due terzi del mercato dei sieri contro il Covid-19, Cina esclusa.
Le altre aziende produttrici, come ad esempio AstraZeneca e Johnson & Johnson, occuperanno solo una quota marginale di un comparto che varrà 124 miliardi di dollari nel 2022.
Nel dettaglio, stando ai dati riportati dal Financial Times, il farmaco sviluppato da Pfizer e BioNTech ricaverà 54,5 miliardi di dollari, mentre Moderna 38,7 miliardi di dollari. Queste previsioni sono più elevate di quanto si aspettano gli analisti, che stimano rispettivamente 23,6 miliardi e 20 miliardi di dollari.

Stando a quanto previsto da Airfinity, la diffusione dei vaccini anti-Covid sarà supportata il prossimo anno dagli acquisti dei Governi ad alto e medio reddito che dovranno portare avanti i programmi di richiamo e accumulare dosi per contrastare le nuove eventuali varianti del virus.

Dal 2022 verranno ordinate più di 10 miliardi di soluzioni vaccinali, delle quali solamente 198 milioni saranno destinate alle Nazioni più povere.

Da un punto di vista grafico, le azioni Moderna hanno fornito un segnale positivo rimbalzando a ridosso della soglia psicologica dei 300 dollari. Una discesa al di sotto di questa zona di concentrazione di domanda potrebbe accelerare il movimento discendente verso i 225 dollari. Al contrario, un ritorno sopra i 350 dollari fornirebbe un segnale positivo, con i corsi che avrebbero la possibilità di dirigersi verso i 420 dollari.

Moderna, andamento a un anno

I certificati di Vontobel su Moderna

A cura di Vontobel Certificati

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X