Certificati, da Bnp Paribas 15 Cash Collect con premi fissi

A
A
A
di Redazione 19 Gennaio 2022 | 11:37

Nuova emissione di certificati di tipo Cash Collect con premi fissi da parte di Bnp Paribas. In particolare, i nuovi prodotti hanno come sottostanti dei panieri azionari, offrono due premi fissi compresi tra l’1,50% e il 6% indipendentemente dall’andamento delle azioni su cui sono strutturati e vantano l‘effetto Step-Down (ovvero a differenza dei Cash Collect “normali”, il livello di rimborso anticipato decresce durante la vita dei certificato ed è pari al 100% del valore iniziale del sottostante nel secondo trimestre e successivamente diminuisce del 5% ogni tre mesi fino al 75%).

La scadenza è biennale, ma possono scadere anticipatamente rimborsando il valore nominale, oltre al premio fisso.

Quando il certificate giungerà a scadenza, si prospettano due possibili scenari: se la quotazione di tutte le azioni che compongono il paniere è pari o superiore al livello Barriera, il Certificate rimborsa il Valore Nominale e paga in aggiunta il premio fisso trimestrale; se invece la quotazione di almeno una delle azioni che compongono il paniere è inferiore al livello Barriera, il Certificate paga il premio fisso trimestrale più un importo commisurato alla performance della peggiore tra le azioni che compongono il paniere, con conseguente perdita, parziale o totale, del capitale investito.

Ciascuno dei panieri dei 15 certificati è stato costruito seguendo un approccio settoriale che riunisce all’interno del sottostante le azioni di società appartenenti al medesimo comparto economico, così da consentire all’investitore di puntare sulle azioni dei best performer globali di una industry, tramite l’utilizzo di un unico strumento.

Per esempio, il certificate che ha come sottostanti Tesla, Ferrari e Porsche permette di investire sulle società più all’avanguardia in ambito automobilistico, così come il certificate il cui paniere è composto dai titoli Axa, Generali, Aviva, Generali e Zurich consente di esporsi sul settore assicurativo puntando su colossi del settore.

Tutti i certificati con almeno un sottostante non in euro dispongono poi dell’opzione “Quanto”, che rende l’investitore immune dall’oscillazione del cambio tra euro e la valuta del sottostante.

La struttura dei Cash Collect, che permette di ricevere una cedola trimestrale fissa, rende questa tipologia di strumenti particolarmente indicati per gli investitori alla ricerca di premi periodici con aspettative di mercati moderatamente rialzisti, laterali o cautamente ribassisti: una condizione piuttosto diffusa nell’attuale contesto di mercato”, ha affermato Luca Comunian, Head of Marketing, Distribution Italy di BNP Paribas Corporate & Institutional Banking

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X