Certificati, da Leonteq un Outperformance su un poker di azioni italiane

A
A
A
di Redazione 24 Gennaio 2022 | 09:59

Debutta oggi, 24 gennaio 2021, sul mercato EuroTLX di Borsa Italiana un nuovo certificato emesso da Leonteq. Si tratta nel dettaglio di un Outperformance strutturato su un basket di quattro azioni italiane equi pesate appartenenti all’indice Ftse Mib (A2a, Azimut Holding, Italgas e Mediobanca) con una partecipazione al rialzo del 110% ampliando quindi le eventuali performance positive. La partecipazione ai ribassi invece è lineare, ovvero proporzionale all’andamento del sottostante. Alla scadenza il rimborso è regolato in contanti. Il prezzo di emissione è di mille euro, la durata è di un anno (scadenza 19 gennaio, rimborso il 26 gennaio) e il codice ISIN è CH1158656137. Il prodotto è senza cap (ossia l’eventuale profitto per l’investitore è potenzialmente illimitato).

La scelta delle azioni sottostanti al certificato

Le quattro big cap italiane sono state individuate adattando al Ftse Mib parte della strategia “Dogs of the Dow“, metodo elaborato da Michael O’Higgins negli anni ’30 per selezionare i titoli di Wall Street con le maggiori probabilità di guadagnare e di sovraperformare l’indice di riferimento durante l’anno. Una metodologia che, statisticamente, vanta un track record positivo, anche a prescindere dalle cedole.

Più in particolare, nell’ultima seduta dell’anno precedente è stato rapportato il prezzo di ogni azione del benchmark (il Ftse Mib, nel nostro caso) con il relativo dividendo staccato, in modo tale da calcolare il rendimento del dividendo offerto da ciascuna società. Si sono poi scelte le prime quattro azioni con il dividend yield (ovvero il rendimento del dividendo) maggiore e caratterizzate da un momentum tecnico appetibile.

Attenzione però: le cedole che verranno presumibilmente distribuite nel corso dell’anno non contribuiscono alla performance del certificato in esame, il cui trend dipende invece unicamente dall’andamento dei prezzi dei titoli adottati come sottostante.

A2a

Dal punto di vista tecnico, il titolo si sta avvicinando al test del supporto di medio periodo in area 1,60 euro, livello da dove i corsi potrebbero beneficiare di un rimbalzo verso 1,75 prima e in zona 1,90/1,95 eventualmente in seguito. Per gli analisti di Kepler Cheuvreux il titolo vale un buy con un target price di 2,10 euro mentre per Equita è buy con un prezzo obiettivo di 1,95 euro in scia alla recente cessione di assets nella distribuzione del gas per 127 mln di euro.

Azimut Holding

Graficamente il titolo appare inserito in un canale rialzista da metà marzo del 2020 e, una volta eventualmente oltrepassato l’ostacolo di breve termine a 27,20 euro, potrebbe prima tornare a testare il top storico a quota 26,80 e in seguito segnare nuovi massimi. Per gli analisti di Banca Akros il titolo è buy con fair value di 28 euro in vista di un utile record di 600 mln di euro relativo al 2021 e ai più recenti dati sulla raccolta del risparmio gestito. Buy anche da parte di Deutsche Bank con obiettivo di 29,50 euro e per Kepler Cheuvreux con target di 31 euro.

Italgas

Dal punto di vista tecnico il titolo si muove all’interno di un canale ascendente da metà marzo del 2020 e, operativamente, al rialzo i prossimi obiettivi sono individuabili prima a 6,30 euro (massimo del febbraio 2020) e in seguito potrebbe registrare nuovi top storici. Per gli analisti di Mediobanca il titolo vale un outperform con fair value di 6,50 euro dopo la recente sigla con Buzzi Unicem di un accordo preliminare per lo studio di un impianto per la produzione di cemento senza emissioni di carbonio. Per Intesa Sanpaolo è add con obiettivo di 6,40 euro e per Equita è invece hold con target però di 6,20 euro (superiore quindi al livello attuale).

Mediobanca

Anche questo titolo appare graficamente inserito in un canale rialzista dalla seconda metà di marzo del 2020 e, una volta eventualmente oltrepassata la resistenza statica a 11 euro per i corsi si aprirebbe la via per un ulteriore allungo verso l’area 12/12,90 prima ed eventualmente in zona 14 poi. Kwb assegna al titolo un buy con target di 12,50 euro mentre per UBS è buy con obiettivo di 12 euro.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Coronavirus e mercati, c’è ancora valore nelle imprese italiane?

Report Operativo di PierPaolo Soldaini: ecco come riceverlo

Da Vontobel 14 certificati a leva fissa doppia long e short su sette big cap italiane

NEWSLETTER
Iscriviti
X