Certificati, da Societe Generale 16 nuovi Recovery Bonus Cap

A
A
A
di Redazione 11 Febbraio 2022 | 10:15

Societe Generale ha ampliato la propria gamma di Bonus Certificate mettendo a disposizione sul SeDeX di Borsa Italiana 16 nuovi Recovery Bonus Cap. I nuovi strumenti consentono di:

  • prendere un’esposizione sui seguenti titoli azionari: ArcelorMittal, Enel, Eni, Ferrari, Intesa Sanpaolo, Lufthansa, STMicroelectronics e UniCredit;
  • investire, a seconda del certificato, su una scadenza di dieci mesi circa (dicembre 2022) o 16 mesi circa (giugno 2023).

I certificati sono – secondo la classificazione Acepi – a capitale condizionatamente protetto e consentono di beneficiare della struttura tipica dei Bonus Cap Certificate, ma presentano un prezzo di emissione inferiore a 100 Euro, da qui il nomeRecovery”, e un rimborso massimo a scadenza pari a 100 Euro lordi.

Nei certificati Recovery Bonus Cap la Barriera è di tipo americano e continua, ossia osservata con riferimento a qualsiasi prezzo del sottostante rilevato durante il Periodo di Osservazione, che va dalla data di emissione dei prodotti sino alla Data di Valutazione Finale (inclusa).

I certificati Recovery Bonus Cap prevedono a scadenza due possibili scenari di rimborso:

  • Nel caso in cui, in ciascun giorno di negoziazione durante il Periodo di Osservazione, il prezzo del sottostante non sia mai stato uguale o inferiore alla Barriera, verrà corrisposto un importo lordo di rimborso predefinito pari a 100 euro per certificato.
  • Qualora, invece, il valore del sottostante rilevato durante il Periodo di Osservazione sia stato almeno una volta uguale o inferiore alla Barriera, verrà corrisposto un importo lordo di rimborso pari alla performance del sottostante moltiplicata per l’importo di Calcolo, fino ad un valore massimo di rimborso pari a 100€ lordi. In tale scenario è possibile incorrere in una perdita parziale o totale del capitale investito.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X