Etc, anche Piazza Affari il prodotto legato al carbonio contro il climate change

A
A
A
di Redazione 7 Giugno 2022 | 11:15

Arriva oggi anche su Borsa Italiana e Deutsche Börse il primo Etp al mondo supportato da quote fisiche di carbonio dell’Unione Europea (EUA) per contrastare il climate change. L’ETF è già quotato su London Stock Exchange dalla fine dello scorso anno.

Spark Change Physical Carbon EAU ETC (Ticker: CO2) fornisce agli investitori un modo più facile per investire direttamente nelle quote fisiche di carbonio dell’UE, i cosiddetti “permessi ad inquinare”, certificati il cui acquisto è reso obbligatorio della Commissione Europea per quegli impianti industriali che superano i limiti di emissioni di carbonio consentite dall’Europa.

Mentre altri fondi seguono il prezzo delle quote di emissione di carbonio utilizzando contratti future e derivati, CO2 è l’unico strumento che replica fisicamente le quote di emissioni di carbonio, ossia acquista e detiene quote di CO2 in custodia, in linea con gli attivi in gestione dell’ETP. Di conseguenza, all’aumentare degli investimenti, aumentano gli acquisiti diretti delle quote di carbonio addizionali, lasciando ai maggiori inquinatori europei un numero considerevolmente minore di “permessi ad inquinare”, il cui acquisto è obbligatorio per gli impianti industriali che superano i limiti di emissioni consentite dall’Europa. Ciò rende il consumo di combustibili fossili e l’attività inquinante più costosi, incoraggiando gli inquinatori a investire in alternative più sostenibili.

Investire direttamente in quote fisiche di carbonio impatta inoltre, in maniera significativa, sui livelli di emissione. Infatti, nei primi sei mesi di trattazione su LSE lo SparkChange CO2 ha trattenuto 1,5 milioni di tonnellate di permessi di CO2.

Elliot Waxman, CEO di SparkChange, ha così commentato: “Data l’urgenza della crisi climatica e la domanda che abbiamo riscontrato per SparkChange CO2, siamo lieti di espandere la nostra offerta di prodotti in Europa. Il sistema di scambio di quote di emissioni è il principale strumento di decarbonizzazione dell’UE e fornire ad un maggior numero di investitori l’accesso alle quote di emissioni di carbonio creerà un maggiore impatto ambientale positivo. CO2 è quindi uno strumento fondamentale per favorire la transizione verso un’economia a zero emissioni”.

Nik Bienkowski, co-CEO di HANetf, ha aggiunto: “Siamo lieti di quotare SparkChange Physical Carbon EUA ETC (CO2) su tutti i principali mercati europei. Sebbene gli investitori siano senza dubbio attratti dalle quote di carbonio come asset class alternativa, la replica fisica del prodotto è molto interessante anche per coloro che cercano di allineare i propri valori e gli investimenti di portafoglio. Non riesco a immaginare un modo più diretto per gli investitori di agevolare la tanto necessaria transizione verso un’economia decarbonizzata se non con questo prodotto”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X