Etf: ecco come sfruttare le opportunità di investimento nell’agribusiness

A
A
A
di Redazione 10 Giugno 2022 | 13:01

Nell’ambito dei megatrend globali, BlackRock illustra le opportunità di investimento nel settore agricolo alla luce di specifici cambiamenti strutturali.

In particolare, il settore agricolo sta attraversando un momento di forte evoluzione trainato da alcuni trend specifici:

  • Aumento della popolazione: entro il 2050, due miliardi di persone si aggiungeranno alla popolazione attuale e si stima che il pianeta dovrà produrre di più nei prossimi 40 anni di quello che è stato fatto negli 8.000 anni precedenti;
  • Scarsità di terre arabili: entro il 2050 si stima che la superficie arabile pro capite a livello globale si attesterà a 0,18 ettari, in calo rispetto agli 0,21 nel 2020, con un prossimo raggiungimento del cosiddetto “peak food”, ovvero il livello in cui la produzione agricola si stabilizzerà senza possibilità di svilupparsi ulteriormente;
  • Innovazione tecnologica: si stimano 64 miliardi di dollari di potenziali benefici economici guidati dall’introduzione di nuove tecnologie afferenti all’agricoltura di precisione negli Stati Uniti. Tali innovazioni avranno un ruolo centrale nell’incremento dell’efficienza produttiva in questo ambito.

Tra le varie soluzioni di investimento per accedere alle opportunità nell’ambito dell’Agribusiness, BlackRock ha quotato, a fine maggio, su Borsa Italiana, l’ETF iShares Agribusiness UCITS, fondo che mira a replicare l’andamento dell’indice S&P Commodity Producers Agribusiness.

Luca Giorgi, Head of iShares and Wealth di BlackRock Italia, ha così commentato: “Come BlackRock siamo attenti ad offrire soluzioni di investimento sempre più innovative e adatte a diversificare il portafoglio, cogliendo anche opportunità create dalle tendenze strutturali. Nello specifico, pensiamo che questa strategia tematica, giá molto apprezzata, continuerá ad attrarre l’interesse degli investitori”.

Lo strumento consente di prendere esposizione globale a un paniere diversificato di aziende che operano in tre aree: attrezzature agricole, prodotti chimici agricoli e produzione di materie prime agricole. Dal punto di vista geografico, l’ETF ha un’esposizione diversificata, tra Stati Uniti (57%), Canada (10%) e Giappone (7%) mentre, dal punto di vista settoriale la strategia permette di accedere ai segmenti consumer staples (42%), materials (38%) e industrials (20%).

L’ETF è stato lanciato a settembre 2011 e di recente ha superato il miliardo di dollari di masse in gestione a livello europeo, sulla scia della forte domanda da parte degli investitori in questo segmento.

Attualmente la gamma di prodotti di iShares disponibili su Borsa Italiana annovera 165 ETF

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X