Certificati, da Vontobel nuovi Bonus Cap e Memory Cash Collect

A
A
A
di Redazione 23 Giugno 2022 | 10:45

In un contesto di mercato caratterizzato da ribassi generalizzati e da un incremento della volatilità, Vontobel – player di primaria grandezza a livello europeo nel campo dei Certificati e presente sul mercato italiano dal 2016 – ha quotato sul SeDeX di Borsa Italiana 9 nuovi certificati. In particolare, la società torna a quotare due Bonus Cap, lo storico pay-off, che per la sua semplicità ha fatto avvicinare gli investitori al mondo dei Certificati, e riconferma il suo presidio sui Cash Collect, con 7 nuovi strumenti su basket worst of.

Tutti i prodotti si caratterizzano per la semplicità della struttura, e offrono agli investitori un supporto nell’affrontare l’attuale contesto di mercato particolarmente complesso. I certificati a capitale condizionatamente protetto, infatti, permettono all’investitore di ottenere rendimenti anche con mercati laterali o moderatamente ribassisti.

I Bonus Cap

Entrambi sul titolo Enel, presentano due diverse declinazioni, a Barriera Continua e a Barriera Discreta – volte a soddisfare i differenti appetiti di rischio degli investitori – e Strike particolarmente bassi.

Il Bonus Cap con Barriera Discreta è caratterizzato da una barriera a 4,109 EUR (75%) e un Cap pari a 5,975 EUR (109,07% del Prezzo di Riferimento Iniziale); il Bonus Cap con Barriera continua prevede una barriera a 3,554 EUR (65%) e un Cap pari a 5,996 EUR (109,68% del Prezzo di Riferimento Iniziale).

Nel caso del Bonus Cap con Barriera Discreta, se il valore a scadenza è pari o superiore alla Barriera, l’investitore riceverà un Importo Bonus pari a € 9,07 per un rimborso complessivo di € 109,07. Se, invece, il titolo è sotto la Barriera l’investitore riceverà un importo commisurato alla performance negativa del sottostante.

Per il Bonus Cap a Barriera continua, invece, nel caso in cui il titolo non abbia mai toccato la Barriera durante la vita del prodotto, a scadenza l’investitore riceverà un Importo Bonus pari a € 9,68 per un rimborso complessivo di € 109,68. Qualora, invece, in qualunque momento della vita del prodotto, il valore tocca la Barriera, lo strumento si tramuta in un benchmark e l’investitore, alla data di scadenza, riceverà un importo commisurato alla performance del sottostante, che potrebbe rivelarsi anche positiva. In questo caso il rimborso massimo sarebbe comunque pari a € 109,68, vista la presenza del Cap.

I Memory Cash Collect

I 7 nuovi strumenti su basket worst of confermano ulteriormente il posizionamento di primo piano di Vontobel in questo segmento, che oggi ha una quota del 19,05% del SeDeX. I nuovi prodotti, della durata di 3 anni, hanno come sottostanti dei basket di titoli settoriali e offrono rendimenti annui tra il 12% e il 18%.

Nel dettaglio, i basket settoriali – composti sempre da 4 titoli – consentono di prendere posizione sul segmento retail, sui titoli tech USA ad elevata capitalizzazione, su titoli italiani, sui titoli di quattro tra le principali banche americane e sui titoli legati al settore aurifero.

Le Barriere (monitorate a scadenza), così come le Soglie Bonus sono fissate al 60% e i premi periodici sono caratterizzati dall’effetto Memoria.

Gli scenari alle date di valutazione intermedie sono tre:

1) Se tutti i sottostanti sono pari o superiori al Livello Autocall, il prodotto si estingue anticipatamente e l’investitore riceve il valore nominale (100 euro), oltre al premio del periodo ed agli eventuali premi in memoria.

2) Se tutti i sottostanti sono pari o superiori alla Soglia Bonus, l’investitore riceve il premio del periodo e gli eventuali premi in memoria, e l’investimento prosegue.

3) Se almeno uno dei sottostanti si trova al di sotto della Soglia Bonus, l’investitore non riceve il premio, che viene conservato in memoria, e l’investimento prosegue.

Gli scenari a scadenza sono due:

1) Se tutti i sottostanti sono pari o superiori alla Barriera, l’investitore riceve il valore nominale (100 euro), oltre al premio del periodo ed agli eventuali premi in memoria.

2) Se almeno uno dei sottostanti è al di sotto della Barriera a scadenza, l’investitore riceve un importo commisurato alla performance negativa del sottostante con la peggiore performance, con relativa perdita sul capitale investito.

Jacopo Fiaschini, responsabile Flow Products Distribution Italia ha commentato: “La particolarità del contesto che stiamo attraversando richiede un ritorno a prodotti semplici con pay-off in grado di evolvere e adattarsi alle condizioni di ribassi e volatilità generalizzati. Abbiamo deciso di puntare su un ritorno alle origini riproponendo il Bonus Cap perché la semplicità paga sempre e con la medesima prospettiva proponiamo i Memory Cash Collect, che negli anni sono stati sempre più apprezzati dagli investitori. In questo modo, puntiamo a usare la volatilità a vantaggio degli investitori trasformandola in rendimento”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X