Certificati, da UniCredit 21 nuovi Step Down Memory Cash Collect

A
A
A
di Redazione 28 Luglio 2022 | 12:20

UniCredit ha emesso sul mercato SeDeX di Borsa Italiana una nuova serie di 21 certificati di tipo Step Down Memory Cash Collect su singola azione che si aggiungono agli oltre 800 certificati di investimento offerti dall’emittente e negoziati su SeDeX ed EuroTLX, gli MTF.

I nuovi certificati hanno come sottostante azioni italiane e internazionali, hanno una scadenza a tre anni (luglio 2025) e premi condizionati trimestrali con effetto memoria, che vanno dall’1,55% al 9,1% a seconda del sottostante.

La selezione delle azioni sottostanti è stata pensata per offrire la possibilità di investire su prodotti che prevedono premi progressivamente più alti a seconda del livello di rischio.

Vi è ad esempio lo Step-Down Cash Collect su Generali che prevede un coupon dell’1,55% (6,2% annualizzato) a fronte di una barriera del 60%, più conservativo rispetto a prodotti costruiti su azioni più volatili, come lo Step-Down Cash Collect su Nio, che paga un coupon del 4,40% (17,6% annualizzato) a fronte di una barriera del 50%.

I Cash Collect Certificate permettono quindi agli investitori di ricevere premi periodici nel caso in cui il valore dell’azione sottostante, nelle date di osservazione trimestrali, abbia un valore pari o superiore al livello di Barriera, posto per questa emissione tra il 50% e il 60% del valore iniziale. Grazie all’effetto memoria inoltre, i premi eventualmente non corrisposti non vengono persi ma saranno pagati successivamente se, in una delle successive date di osservazione, la condizione dell’evento premio sarà verificata.

Inoltre, a partire da gennaio 2023, nel caso in cui il valore dell’azione sottostante abbia un valore pari o superiore a quello iniziale, i Certificate vengono rimborsati anticipatamente, con un importo di rimborso complessivamente pari al valore nominale (di 100 EUR) più il premio. Questa nuova emissione prevede inoltre la caratteristica Step Down, che facilita il rimborso anticipato: ogni due date di osservazione, infatti, la soglia per il livello di rimborso anticipato automatico si abbassa del 5%. La prima soglia sarà quindi pari al 100%, che si abbasserà gradualmente fino ad arrivare all’80% del valore iniziale nelle date di osservazione di Gennaio e Aprile 2025.

Qualora il Certificate non sia stato rimborsato anticipatamente, a scadenza – ovvero il 17 luglio 2025 – sono possibili due scenari: a) se l’azione sottostante ha un valore pari o superiore al livello di Barriera, il Certificate rimborsa 100 EUR oltre al premio e gli eventuali premi non pagati in precedenza; b) se l’azione sottostante ha un valore inferiore al livello di Barriera, il Certificate rimborsa un importo proporzionale all’andamento dell’azione rispetto al valore iniziale: in questa ipotesi senza protezione del capitale investito.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti