Etf, da Hsbc AM uno strumento sullo screening della biodiversità

A
A
A
di Redazione 19 Settembre 2022 | 12:15

HSBC AM ha annunciato il lancio su Borsa italiana del fondo HSBC World ESG Biodiversity Screened Equity UCITS ETF, il primo del suo genere.

Il fondo intende offrire agli investitori uno strumento per includere delle considerazioni incentrate sulla biodiversità all’interno dei loro portafogli, investendo in aziende che presentano solide credenziali in materia di biodiversità. Il fondo è conforme all’Articolo 8 della classificazione SFDR. Il nuovo prodotto replica le serie dell’Euronext ESG Biodiversità Screened Index, sviluppate congiuntamente da HSBC, Euronext e Iceberg Data Lab (IDL). Sono i primi indici di benchmark investibili con screening incentrato sulla biodiversità e basati su un’ampia gamma di titoli azionari. L’indice di riferimento è l’Euronext World Index.

Il fondo applica tre filtri di esclusione relativi alla biodiversità:

  1. Investimenti socialmente responsabili: un filtro ideato per includere le considerazioni in materia di biodiversità, come ad esempio pesticidi, caccia e caccia alle balene, ecc.2
  2. Screening ESG negativo: rimuove il 25% dei titoli peggiori utilizzando la metodologia Sustainalytics risk performers.
  3. IDL Corporate Biodiversity Footprint.

La metodologia Corporate Biodiversity Footprint (CBF) di IDL utilizza la Mean Species Abundance3 per ottenere lo score sulla biodiversità e valuta quattro delle minacce più rilevanti per la biodiversità stessa: cambiamento climatico, utilizzo del suolo, inquinamento atmosferico e inquinamento idrico.

Una volta implementati tutti i filtri, l’ETF sarà composto dalle prime 500 società che ottengono le migliori performance in termini di Corporate Biodiversity Footprint e di punteggio di rischio Sustainalytics ESG, pur non partecipando alle esclusioni applicate dal filtro rafforzato per gli investimenti socialmente responsabili. Dati dettagliati e completi sulla biodiversità non sono ancora disponibili, fattore che rende necessario effettuare diversi screening per individuare i rischi legati alla biodiversità. Man mano che la disponibilità e la qualità dei dati aumentano, il team di Responsible Investment di HSBC si impegnerà a migliorare costantemente la metodologia per lo screening.

Stefano Caleffi, Head of Southern Europe ETF Sales di HSBC Asset Management, ha affermato: “Questo ETF è l’ultimo della nostra gamma di strumenti sostenibili che stiamo sviluppando a vantaggio dei nostri investitori, per consentire loro di creare portafogli che si occupino di questioni ambientali significative come la biodiversità e il cambiamento climatico. Abbiamo un compito enorme da svolgere nella protezione e nella conservazione della biodiversità, obiettivi che possono essere raggiunti attraverso processi di investimento ‘attenti alla biodiversità’. Auspichiamo che questo ETF rappresenti un passo avanti nella lotta contro la crisi della biodiversità”.

Patrick Kondarjian, Global Head of ESG Sales, Markets & Securities Services di HSBC, ha aggiunto: “Siamo lieti di aver collaborato con HSBC AM alla creazione del primo ETF al mondo che traccia l’indice Euronext ESG Biodiversity Screened World USD. Fa parte della prima serie di indici di benchmark azionari biodiversity screened investibili, che consentono agli investitori di valutare l’impatto delle aziende sulla natura oltre alle tradizionali metriche di rischio ESG”.

Nome del Fondo ISIN Benchmark Total expense ratio (TER)
HSBC World ESG Biodiversity Screened Equity UCITS ETF IE0002UTLE51 Euronext ESG Biodiversity Screened Index 0.35%

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti