BNP Paribas AM lancia il suo primo Etf irlandese

BNP Paribas Asset Management ha annunciato di aver ricevuto l’approvazione regolamentare dalla Banca Centrale d’Irlanda per BNP Paribas Easy ICAV e di aver lanciato il suo primo comparto, BNP Paribas Easy S&P 500 ESG UCITS ETF.

Il fondo, il primo ETF irlandese di BNPP AM, è classificato come Articolo 8 ai sensi del Regolamento SFDR ed è quotato su  Euronext Dublin, Euronext Paris e Deutsche Börse Xetra dal 2 al 7 giugno. Il fondo sarà inoltre quotato in una fase successiva su Borsa Italiana, SIX Swiss Exchange e London Stock Exchange.

BNP Paribas Easy S&P 500 ESG UCITS ETF replica la performance dell’indice S&P 500 ESG, un indice statunitense ponderato per la capitalizzazione di mercato che misura la performance dei titoli che adottano un approccio ESG “best in class”. Partendo dall’universo dei componenti dell’indice S&P 500, l’indice ESG S&P 500 applica una serie di esclusioni e restrizioni. Sono esclusi gli emittenti che non sono conformi al Global Compact delle Nazioni Unite (“UNGC”), quelli che l’ S&P Index Committee ritiene controversi o quelli senza un punteggio S&P DJI ESG.

L’indice S&P 500 ESG, lanciato nel 2019 e ribilanciato annualmente l’ultimo giorno lavorativo di aprile, comprende circa 300 dei 500 componenti che costituiscono l’indice principale. Rispetto all’indice di riferimento, i settori maggiormente sovrappesati sono attualmente IT e beni voluttuari, mentre i maggiori sottopesi si riscontrano nei settori dell’energia, delle utility e nei titoli industriali.  L’indice S&P 500 ESG ha sovraperformato l’indice S&P 500 in ciascuno degli ultimi cinque anni solari con una volatilità simile e con miglioramenti in termini di punteggio ESG ed efficienza del carbonio.

Gli ETF azionari statunitensi si sono dimostrati particolarmente apprezzati dagli investitori europei, che hanno preferito l’esposizione agli indici poiché storicamente si è rivelato difficile per i gestori attivi sovraperformare il mercato azionario statunitense. Il patrimonio degli ETF azionari disponibili in Europa supera oggi i 1000 miliardi di dollari; di questa cifra, gli ETF azionari statunitensi rappresentano il 33%, ponendosi davanti sia agli ETF azionari globali (27%) che a quelli azionari europei (25%).

BNP Paribas Easy S&P 500 ESG UCITS ETF è il primo ETF di BNPP AM a replicare un indice S&P ESG e sarà gestito in conformità con la Policy “Governance & Voting” di BNPP AM, il che significa che verrà espresso il voto per tutte le partecipazioni sottostanti.  BNPP AM è un pioniere negli  ETF tematici sostenibili, avendo lanciato il primo ETF low carbon (nel 2008) e i primi ETF sull’economia circolare, l’economia blu, le infrastrutture ESG e l’immobiliare quotato sostenibile.

Lorraine Sereyjol-Garros, Global Head of Development for ETFs & Index Funds di BNPP AM ha commentato: “L’approvazione regolamentare per BNP Paribas Easy ICAV ci  consentirà di ampliare la nostra offerta di ETF agli investitori dei paesi che favoriscono gli ETF irlandesi, tra cui Regno Unito, Svizzera, Paesi Bassi e Paesi del Nord Europa, dove BNPP AM è già ben consolidata e dove vediamo una crescente domanda da parte dei clienti. Il lancio del nostro primo comparto domiciliato in Irlanda, BNP Paribas Easy S&P 500 ESG UCITS ETF, è una pietra miliare nello sviluppo della nostra gamma di ETF sostenibili. L’Irlanda ha un ecosistema ETF ben sviluppato che avvantaggia i fondi con esposizione alle azioni statunitensi, nonché alle azioni globali, dove stiamo pianificando ulteriori lanci di ETF tematici”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nella tua Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!