Certificati, Bnp Paribas amplia l’offerta di Low Barrier Cash Collect Callable

BNP Paribas ha annunciato l’emissione di una nuova serie di certificati di tipo Low Barrier Cash Collect Callable su panieri di azioni. I certificati offrono potenziali premi mensili con effetto memoria tra lo 0,70% (8,40% per anno) e l’1,48% (17,76% per anno) dell’importo nozionale e hanno barriere a scadenza e premio che coincidono, poiché fissate entrambe fino al 35% del valore iniziale dei sottostanti.

I panieri dei 20 certificati sono costruiti per permettere all’investitore di prendere posizione tramite un unico strumento su alcune tra le più importanti realtà finanziarie e industriali italiane e internazionali,  seguendo un approccio tematico e consentendo di puntare sui titoli di diversi comparti economici: dal bancario, ai comparti energetici e delle energie rinnovabili, dal settore dell’abbigliamento a quello delle assicurazioni e dell’artificial intelligence. Ad esempio, il certificato NLBNPIT1UWR7 che ha come sottostanti Intesa SanPaolo e Unicredit dà la possibilità di avere esposizione su due giganti bancari italiani. O ancora, il certificato (Isin NLBNPIT1UX58), che permette un’esposizione sull’artificial intelligence attraverso i sottostanti Alphabet, C3.AI, Advanced Micro Devices.

Per quanto concerne il funzionamento degli strumenti, la nuova serie di Certificati consente di ottenere premi potenziali mensili con Effetto Memoria nelle date di valutazione mensili anche nel caso di andamento negativo dei sottostanti purché la quotazione di tutte le azioni che compongono il paniere sia pari o superiore al livello Barriera Premio (che, a seconda del certificate, varia dal 50% fino al 35% del valore iniziale dei sottostanti). Inoltre, la novità di questa emissione è data dalla Callability che consente all’Emittente, a partire dal sesto mese di vita, di richiamare anticipatamente i Certificate rimborsando il 100% dell’Importo Nozionale. Questa emissione si differenzia dunque dalle precedenti emissioni di Low Barrier che prevedevano la scadenza anticipata qualora, nelle date di valutazione intermedie, tutti i sottostanti fossero al di sopra del loro rispettivo valore iniziale. Infatti, in questo caso, la Callability rappresenta una facoltà dell’emittente, a prescindere dall’andamento delle azioni sottostanti.

Quando e se il certificate giungerà a scadenza, si prospettano due possibili scenari: se la quotazione di tuttii sottostanti è pari o superiore al livello Barriera a Scadenza, il certificate rimborsa l’importo nozionale più il premio con effetto memoria; se la quotazione di almeno uno dei sottostanti  è inferiore al livello Barriera a scadenza, il certificate paga un importo commisurato alla performance del peggiore dei sottostanti (con conseguente perdita, parziale o totale, del capitale investito).

Ad esempio, il Low Barrier Cash Collect su Intesa e Unicredit (Isin NLBNPIT1UWS5) pagherà un premio mensile pari all’0,9% dell’Importo Nozionale ad ogni data di valutazione intermedia in cui il valore dell’azione sottostante è maggiore o uguale al livello Barriera Premio, posto al 40%. Inoltre, a partire dal sesto mese di vita del prodotto, in corrispondenza di ogni Data di Rimborso Anticipato a facoltà dell’emittente, e con un preavviso di almeno 3 giorni lavorativi prima della corrispondente data di rimborso anticipato, l’emittente ha la facoltà di rimborsare anticipatamente i certificate al 100% dell’importo Nnzionale. A scadenza: qualora la quotazione di tutti i sottostanti è pari o superiore al livello barriera premio, il certificate paga l’Importo Nozionale più il premio e gli eventuali premi non pagati precedentemente. Se la quotazione di almeno uno dei sottostanti è inferiore al livello barriera a scadenza, il certificate paga un importo commisurato alla performance del peggiore dei sottostanti (con conseguente perdita, parziale o totale, dell’importo nozionale).

Luca Comunian, Distribution Sales, Global Markets Italy di BNP Paribas Corporate & Institutional Banking, ha così commentato: “Questa nuova emissione di Low Barrier Cash Collect Callable conferma l’impegno di BNP Paribas nello sviluppo e nell’offerta di prodotti d’investimento che siano sempre attuali e adatti al contesto di mercato.  Aggiungendo la Callability, infatti, siamo riusciti ad offrire rendimenti nell’ordine dell’1/1,5% superiori, a parità di altre condizioni. Il tutto preservando la profondità delle barriere di protezione, che arrivano fino al 35%, ovvero proteggono per ribassi fino al -65% dei sottostanti, fattore particolarmente importante per gli investitori alla luce dell’attuale incertezza di mercato”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nella tua Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!