Certificati, da Banca Akros quattro Equity Premium Autocallable

Banca Akros (gruppo Banco BPM) ha emesso e quotato in direct listing su Cert-X di Borsa Italiana una nuova serie di investment certificate destinati ai “self directed investors”: si tratta di quattro Equity Premium Autocallable certificate con effetto memoria, durata tre anni.

La nuova tranche di investment certificate è caratterizzata da un taglio minimo pari a 100 euro, scadenza al 01/12/2026 e dalla possibilità di ottenere due cedole fisse incondizionate i primi due trimestri e fino a dieci premi trimestrali con effetto memoria se l’azione sottostante, alle date di rilevazione intermedie, non quota sotto il livello soglia cedola.

Inoltre, da agosto 2024, nel caso in cui il valore dell’azione sottostante fosse maggiore o uguale al valore iniziale, il certificato scadrebbe anticipatamente rimborsando il prezzo di emissione pari a 100 euro maggiorato del premio e degli eventuali premi precedentemente non corrisposti. Nel caso in cui il Certificato non sia stato richiamato anticipatamente, a scadenza è sufficiente che il valore del sottostante non sia al di sotto del livello barriera affinché l’investitore riceva un rimborso pari al prezzo di emissione maggiorato dell’ultimo premio con effetto memoria.

Di seguito le principali caratteristiche della nuova emissione


Per chiarire il funzionamento della nuova serie di Equity Premium, si prenda ad esempio il certificate su Unicredit (IT0005571879).
Il certificato ha un valore nominale pari a 100 euro e prevede:
– Il pagamento di due premi fissi incondizionati pari a 3,00 euro a marzo e maggio 2024.
– il pagamento di 10 premi periodici trimestrali pari a 3,00 euro (12,00% su base annua) con effetto memoria se il valore del sottostante alle date di valutazione intermedie è pari o superiore al livello soglia cedola fissato a 13,921 euro.
– a partire da aprile 2024, se il valore del sottostante è pari o superiore 25,31 euro, il certificato scade anticipatamente rimborsando il prezzo di emissione di 100 euro maggiorato del premio di 3,00 euro (oltre agli eventuali premi precedentemente non corrisposti).
A scadenza sono due i possibili scenari:
– Se l’azione Unicredit alla data di rilevazione finale (24/11/2026) quota ad un livello uguale o superiore al Llvello
barriera (pari a 13,921) il certificato rimborsa il prezzo di emissione pari a 100 Eur più l’ultimo premio di 3,00 euro (oltre agli eventuali premi precedentemente non corrisposti);
– In caso contrario l’investitore percepisce un importo commisurato alla perdita registrata dal sottostante, come se avesse investito nell’azione Unicredit al prezzo di 25,31 euro (Valore di Riferimento Iniziale).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nella tua Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!