Ottobre carico di speranze per gli Etf

A
A
A
di Andrea Zona 1 Ottobre 2008 | 11:15
Dopo un intero mese di crolli clamorosi, l’ultima seduta si chiude con performance positive su tutti i mercati internazionali ad esclusione di Piazza Affari (condizionata dall’andamento di Unicredit che ieri ha perso oltre il 14%). Tra gli Etf volano gli asiatici, con gli Etf su India e Cina tra i più brillanti. Tra le commodities giornata in rosso per i metalli preziosi

Bene gli Etf asiatici

La seduta del 30 settembre si è chiusa positivamente per gli Etf che investono in Asia.

Il migliore Etf è stato il Lyxor Etf MSCI India (+4,78%). L’Etf della casa francese Societe Generale ha una commissione di gestione annua dello 0,85% e investe nei titoli a maggiore capitalizzazione della borsa indiana.

Tra gli Etf che investono in Asia buone performance anche per il Lyxor Etf Brazil (+4,34%), per il Lyxor Etf China Enterprise (+3,92%), per l’iShares FTSE Xinhua China 25 (+3,76%), per il Lyxor Etf MSCI Korea (+3,54%), per il Lyxor Etf Rafi Japan (+2,48%), per il Lyxor Etf MSCI Taiwan (+2,09%) e per il Lyxor Etf Japan Topix.

Crollano i finanziari

Molto male invece gli Etf che investono in titoli finanziari. Il peggiore di giornata è stato l’iShares DJ Stoxx 600 Financial Services Swap (-10,47%) seguito dal Lyxor Etf DJ Stoxx 600 Financial Services (-3,92%), dall’iShares DJ Stoxx 600 Banks Swap (-2,73%),e dal DB X-T. DJ Stoxx 600 Banks TRN Index (-1,59%).
 
Materie prime: balzo del gas naturale, giù il greggio

Sul fronte degli Exchange Traded Commodities (ETC), rialzi solo per l’Etfs Natural Gas (+4,07). L’Etc sul Gas Naturale ha chiuso in controtendenza rispetto al petrolio. I principali Etfs sui prodotti petroliferi ieri hanno chiuso in ribasso nonostante le notizie positive che provengono dalla Nigeria dove a causa dei ripetuti attacchi dei miliziani, la produzione nazionale di petrolio era calata del 40%. In un raid i militari nigeriani hanno arrestato 443 sospetti, allo scopo di prevenire gli attacchi alle piatteforme petrolifere in Nigeria
Male tutti gli altri Etc con i metalli preziosi e la soia in particolare difficoltà
.Il peggiore di giornata è stato l’Etfs Palladium (-7,57%), seguito dall’Etfs Platinum (-4,42%), dall’Etfs Physical Silver (-3,69%) e dall’Etfs Gold (-3,25%).

Male anche la soia con l’Etfs Soybeans Oil (-3,17%) e l’Etfs Soybeans (-2,73%). Secondo il report USDA, le ending stocks 2008-2009 della soia, saranno in aumento nel prossimo report (previsto per il 10 ottobre). Il future ha chiuso in ribasso ieri, la chiusura più bassa del 2008.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, petrolio: a quota 100 l’obiettivo finale del rally in atto

Materie prime: ecco il portafoglio in Etc con un rialzo del 66%

Asset allocation: il caro bollette può far bene al portafoglio

NEWSLETTER
Iscriviti
X