Da Bnp Paribas una nuova gamma di certificati: i Credit Linked

BNP Paribas ha annunciato l’emissione di una nuova gamma di certificati Credit Linked sulle banche italiane.

In particolare, l’emissione si divide in Credit Linked Certificate (CLC) su singola Entità di Riferimento Finanziarie Subordinate che offrono un premio fisso annuo tra il 5% e il 5,12% dell’Importo Nozionale ove non si verifichi un Evento di Credito sull’Entità di Riferimento, e in Credit Linked Certificate su singola Entità di Riferimento Finanziarie Senior, che seguendo lo stesso meccanismo, consentono di ricevere un premio fisso annuo tra il 3,90% e il 4% dell’Importo Nozionale. A scadenza, ove non si verifichi un Evento di Credito sull’Entità di Riferimento, i CLC rimborsano il 100% dell’Importo Nozionale.

Qualora si verifichi un Evento di Credito sull’Entità di Riferimento sottostante durante la vita del Certificate, il Certificate scade anticipatamente. In tal caso, non sono corrisposti ulteriori premi rispetto a quelli eventualmente già pagati e il Certificate liquida un importo pari all’Importo Nozionale moltiplicato per il Tasso di Recupero ISDA Recovery, con possibile perdita parziale o totale dell’Importo Nozionale.

Il Tasso di Recupero indica la percentuale, determinata con riferimento ad uno o più titoli di debito emessi dall’Entità di Riferimento, durante un’asta organizzata dal comitato di determinazione (International Swaps and Derivatives Association) o in assenza di una determinazione del CDDC, da una società del Gruppo BNP Paribas in qualità di agente di calcolo dei Certificate, a seguito del verificarsi di un Evento di Credito su tale Entità di Riferimento. La data di liquidazione a seguito di un Evento di Credito è la data che cade il terzo giorno lavorativo successivo alla data di determinazione del Tasso di Recupero.

Le Entità di Riferimento oggetto di questa emissione sono: Mediobanca, Unicredit e Intesa Sanpaolo.

Disponibili sul semento TLX (MTF) di Borsa Italiana (Euronext Milan), i certificati hanno una durata di 7 anni, con scadenza il 30/12/2030; tuttavia, grazie alla caratteristica della Callability, il 30/12/2026 l ’Emittente ha la facoltà di rimborsare anticipatamente i Certificate al 100% dell’Importo Nozionale, fornendo un preavviso di almeno 10 giorni lavorativi prima della corrispondente Data di Rimborso Anticipato.

Le 6 Credit Linked Certificate presentate, si evidenziano dunque per i due diversi gradi di seniority delle Entità di Riferimento: Senior e Subordinati. In caso si verifichi un evento di credito il debito Senior ha priorità di rimborso rispetto al debito Subordinato, ed è per questo motivo che i CLC su debito subordinato esprimono più rendimento potenziale rispetto a quelle su debito senior. Al tempo stesso, in caso di evento di credito, il tasso di recupero sarà maggiore per i creditori Senior e così anche l’importo nozionale rimborsato dalle CLC su Entità di Riferimento Senior.

Ad esempio, il Credit Linked Callable Certificate su Intesa San Paolo Subordinato (ISIN: XS2708002386) paga un premio fisso annuale pari al 5,12% dell’Importo Nozionale, fatto salvo il verificarsi di un evento di Credito su Intesa San Paolo. Il 30/12/2026 l’Emittente può esercitare la facoltà di Rimborso anticipato: in questo caso Il Certificate scade anticipatamente e paga il 100% dell’Importo Nozionale. Viceversa, se l’emittente non esercita tale facoltà e in assenza di Eventi di Credito su Intesa San Paolo, il certificate giunge a scadenza, e paga il premio annuale oltre a liquidare il 100% dell’Importo Nozionale.

Qualora invece durante la vita del Certificate si verificasse un Evento di Credito su Intesa San Paolo, il Certificate scade anticipatamente, non corrisponde gli ulteriori premi annuali previsti e paga un importo pari all’Importo Nozionale moltiplicato per il Tasso di Recupero ISDA Recovery, con potenziale perdita parziale o totale del capitale investito.

Luca Comunian, Distribution Sales, Global Markets Italy di BNP Paribas Corporate & Institutional Banking, ha così commentato: “L’innovazione di prodotto e il continuo rinnovamento di un’offerta sempre

pronta ad anticipare i bisogni degli investitori sono due capisaldi del DNA di BNP Paribas. Per questo motivo siamo molto orgogliosi della nuova gamma di Credit Linked Certificate: questa nuova emissione ci permette di offrire ai nostri clienti un’esposizione al merito creditizio del settore bancario italiano, che gode di buone prospettive anche in virtù degli attesi tagli delle banche centrali, e di mettere a loro disposizione degli strumenti alternativi in un’ottica di diversificazione del portafoglio”.

Maggiori informazioni sulla gamma Cash Collect di BNP Paribas sono disponibili cliccando qui.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nella tua Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!