Certificati: da UniCredit 14 nuovi Cash Collect Worst-Of

UniCredit ha emesso sul mercato una nuova serie di 14 certificati di tipo Cash Collect Worst-Of con effetto memoria su panieri di azioni, che arricchiscono la gamma di prodotti già portati in negoziazione a Piazza Affari nel 2024.

I quattordici prodotti prevedono come sottostanti panieri di azioni italiane, europee e americane, hanno una scadenza a tre anni (giugno 2027) e pagano un premio mensile condizionato con effetto memoria che va da un minimo dell’0,85% (10,20% annualizzato) a un massimo dell’1,31% (15,72% annualizzato) a seconda dei sottostanti. Le barriere sono fissate al 50%,55% o al 60% del valore iniziale.

I panieri emessi permettono di prendere un posizionamento su diversi titoli del panorama dei mercati mondiali ed europei: a titolo di esempio, è presente un paniere tematico (Isin DE000HD5EZT5) sul settore bancario (Unicredit, Intesa Sanpaolo, BPER e Banco BPM) che paga un rendimento dell’1,16% mensile (13,92% annuo) a fronte di una barriera posta al 55% del valore iniziale, o di un certificate (isin DE000HD5EZR9) su titoli legati al settore legato al settore travel, che vede American Airlines, Lufthansa e Carnival come sottostanti: a fronte di una barriera posta al 55% paga un premio mensile dell’1,06% mensile (12,72% annuo).

I Cash Collect certificate permettono agli investitori di ricevere premi periodici condizionati all’andamento del sottostante nelle date di osservazione mensili e prevedono la possibilità di rimborso anticipato già a partire dal sesto mese: a partire da novembre 2024, infatti, se il valore dell’azione sottostante che, all’interno del paniere, ha registrato il rendimento peggiore sarà pari o superiore al valore di rimborso, il certificate scadrà anticipatamente rimborsando il valore nominale pari a 100 euro. Per la prima volta, il primo trigger di Autocall è posizionato ad un livello inferiore al valore iniziale e parte dal 95% del valore iniziale.

In queste emissioni è presente l’effetto Step-Down, caratteristica che facilita la possibilità di rimborso anticipato riducendo la soglia di rimborso anticipato del 5% ogni cinque date di osservazione: tale soglia parte infatti dal 95% dello Strike a novembre 2024, dopo cinque mesi sarà pari al 90%, quindi si ridurrà progressivamente sino ad arrivare ad un livello pari al 70% dello Strike, corrispondente quindi ad una potenziale performance del sottostante peggiore pari al -30% rispetto al Valore Iniziale.

Se al momento della scadenza – ovvero giugno 2027 – per i certificate che non dovessero essere scaduti anticipatamente sono possibili due scenari: a) se il sottostante con la performance peggiore all’interno del paniere ha un valore pari o superiore al valore della barriera, posta per questa emissione al 50%, 55% o al 60% del Valore Iniziale, il certificate rimborsa 100 euro, oltre all’ultimo premio e tutti i premi non pagati in precedenza; b) se il sottostante con la performance peggiore all’interno del paniere ha un valore inferiore al livello della barriera, il certificate rimborsa un valore inferiore a 100 euro, pari alla performance del sottostante peggiore, con una perdita sul capitale investito.

I prodotti sono negoziabili sul SeDeX (Borsa Italiana) dalle ore 09.05 alle ore 17.30 nei giorni di Borsa aperta, la liquidità è garantita in acquisto e vendita da UniCredit Bank GmbH.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nella tua Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!